Aggressivi saldi di Epifania con Wind per Huawei P20, P20 Lite e Galaxy S9 a prezzi mai visti

Inaspettata mossa da parte della compagnia telefonica, che ha lanciato ufficialmente alcune promozioni molto competitive

18
CONDIVISIONI

Weekend ricco di novità interessanti per chi intende acquistare uno smartphone tramite operatori, considerando le nuove offerte Wind che possiamo considerare ufficiali da oggi 6 gennaio per chi intende puntare ad esempio sui vari Huawei P20, P20 Lite e Samsung Galaxy S9. Soluzioni a rate molto vantaggiose, con cui la compagnia telefonica evidentemente punta a fidelizzare il pubblico in ambito mobile per almeno trenta mesi come si potrà notare dal nostro approfondimento odierno. Valutiamo dunque al meglio le condizioni per questi tre prodotti selezionati.

Il nostro tour virtuale parte proprio da Huawei P20 Lite. Come abbiamo accenneto, chi intende procedere a rate ora possiamo concentrarci anche sulle promozioni Wind. Coloro che vogliono portare a termine la transazione con carta di credito, potranno acquistarlo a 3 euro al mese per 30 mesi, con un anticipo di 69,90 euro. In totale, circa 159 euro. Solo in caso di recesso anticipato ci sarà un extra costo di 200 euro. Davvero niente male per uno smartphone che, come ribadito nella giornata di ieri, è destinato a ricevere prossimamente l’aggiornamento con EMUI 9 e Android Pie.

In alternativa, potete ripiegare su Huawei P20, considerando il fatto che con Wind ora si potrà procedere al costo di 8 euro al mese per 30 mesi, con un anticipo di 99,90 euro. Anche qui un extra costo in caso di recesso, con una “pena” di 260 euro. Inutile dire che il discorso su EMUI 9 sia molto più avanti per chi intende procedere a rate tramite l’operatore.

Si arriva a circa 480 euro con il Samsung Galaxy S9, se pensiamo al fatto che le recentissime promozioni Wind prevedono una rata di 12 euro al mese per 30 mesi, con un anticipo di 129,90 euro. Insomma, valutiamo al meglio queste offerte per l’Epifania, dedicate in primis a Huawei P20 e P20 Lite come avrete notato dal nostro articolo di oggi.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.