Terremoto Freccero a Rai2: Costantino della Gherardesca, Luca e Paolo “in bilico” per questioni politiche?

Il pensiero unico di questi anni farà largo alla pluralità di informazione e di idee? Scoppia la polemica sul pensiero di Freccero su Costantino della Gherardesca & C.

57
CONDIVISIONI

Non si placano le polemiche nate dopo la conferenza stampa che ha avuto come protagonista il neo direttore di Rai2 Carlo Freccero. Mentre l’attenzione di tutti era sul ritorno di Simona Ventura in Rai, sul suo contratto e sulla conduzione di The Voice, ad un tratto tutto è cambiato in corsa soprattutto quando lo stesso Freccero ha sottolineato di non poter trattenere nessuno in esclusiva (visto che il suo mandato, a suo dire, durerà poco meno di un anno) e ha annunciato la possibile chiusura di alcuni programmi.

Il direttore è stato un vero e proprio fiume in pieno: si è detto pronto a liberarsi di NCIS (almeno quello in replica e nel preserale) ma anche di programmi come I Fatti Vostri e Detto Fatto che sono tipicamente “di Rai1” e non della sua rete. Fin qui tutto normale, o quasi, se non fosse che le polemiche sono nate in relazione ad altre possibili chiusure e addii ovvero quelli di Luca e Paolo e di Costantino della Gherardesca.

Il neo direttore è convinto che Rai2 si debba basare sull’approfondimento e sulla satira ma non quella del duo che in queste settimane ha condotto, con un discreto successo, Quelli che dopo il Tg. Il programma dovrebbe lasciare posto all’informazione ma il PD grida allo scandalo accusando Freccero di volersi liberare dei due solo perché “rei” di aver portato sullo schermo satira contro il neo governo, i Grillini e Toninelli.

Lo stesso deputato PD Andrea Romano su Twitter ha sottolineato: “Un violento editto Freccero contro chiunque critichi il governo Lega/M5S: via Luca e Paolo da rai2, colpevoli di averci fatto ridere su Toninelli. Una gag straordinaria, da rivedere prima che l’epurator freccero la tolga anche dal web“. A questa accusa è seguita la dichiarazione di Paolo Kessisoglu: “Parlare di epurazione mi pare esagerato perché siamo ancora su Rai2 con ‘Quelli che il calcio’. Ma certo ci chiediamo il perché della chiusura di una striscia quotidiana con ascolti in salita e non in discesa“. Arriverà la spiegazione del neo direttore?

Lo stesso dovrà dire la sua anche sul caso di Costantino della Gherardesca. Anche per lui non è pronto un contratto in esclusiva anche se Freccero non si è detto sicuro di voler mettere in un angolo Pechino Express. Mentre il programma rimane in bilico, la situazione del suo conduttore non è da meno e la risposta non si è fatta attendere a AdnKronos ha confidato: “A parte il fatto che non mi piace fare la vittima non mi sento assolutamente un epurato, semplicemente aspetto notizie. La Rai non mi ha rinnovato il contratto di esclusiva ma questo rientra nei loro diritti, non erano mica obbligati“.

Il conduttore sa bene che è lui il perno di Pechino Express e si è detto fiducioso che tutto si risolverà positivamente ma, intanto, in rete, c’è qualcuno che fa notare che anche tra Costantino e i grillini non scorre buon sangue e che proprio in tempi non sospetti, sui social, quando il Movimento non votò a favore dell’applicazione del supercanguro al disegno di legge sulle unioni civili, lui scrisse: “Sono disposto a ingrassare un chilo per ogni parlamentare grillino morto”.

La libertà di pensiero sbandierata dal direttore in conferenza stampa esiste davvero oppure no? Il pluralismo che ha dato in pasto ai giornalisti dopo anni di “pensiero unico” (come lui stesso li ha definiti) prenderà forma nei palinsesti della sua Rai2 o il discorso è rimandato al prossimo mandato magari quando, “forze maggiori” permettendo, otterrà la direzione di Rai1? Ai posteri l’ardua sentenza…

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.