Lo speciale di Doctor Who 11 di Capodanno con i nuovi Dalek salva la serie da una stagione altalenante?

Lo speciale di Doctor Who 11 di Capodanno è andato in onda il 1° gennaio sulla BBC e anticipa una dodicesima stagione forse più promettente della precedente.

12
CONDIVISIONI

Nello speciale di Doctor Who 11 di Capodanno vige una sola regola: cambiamento. L’undicesima stagione, la prima con Chris Chibnall al comando della serie, era partita con un’aria fresca e originale. Tuttavia, Jodie Whittaker, nuovo Dottore a cui spetta il compito di raccogliere l’eredità di Peter Capaldi, e i suoi companion non sono riusciti a conquistare il cuore dei fan come avevano fatto in precedenza gli altri – inutile il paragone con David Tennant e Matt Smith.

I dieci episodi di Doctor Who 11 sono proseguiti in maniera altalenante, presentando qualche difetto di percorso. In primis, la gestione dei personaggi: il Dottore e i suoi tre companion; qualcuno spiccava, qualcun altro era rilegato nell’ombra. Una costante dell’undicesima stagione è stato comunque il rapporto nonno/nipote tra Graham e Ryan – culminato nel deludente finale di stagione, e ripreso nello speciale di Doctor Who 11 di Capodanno.

L’episodio in questione, dal titolo “Resolution”, fa difficoltà a ingranare, ma infine riesce a far dimenticare le piccole imperfezioni della stagione. La lunga introduzione è qualcosa di completamente diverso – accennavamo al cambiamento – mai visto prima. Lo spettatore ha infatti la sensazione di guardare un film horror; non vi è la sigla iniziale; salvo trovarsi di fronte a un piccolo Dalek che per sopravvivere, trova un ospite a cui si annida (qualcuno ricorda Alien?). L’acerrimo nemico del Signore del Tempo, assente nell’undicesima stagione, viene riportato in scena in una nuova veste – letteralmente. Superata la prima mezz’ora, l’episodio prosegue a ritmo serrato, accompagnato da una musica incalzante che segue i personaggi e le loro azioni.

C’è un motivo se Chibnall ma mantenuto una stagione al di sotto delle aspettative. Lo speciale di Doctor Who 11 di Capodanno assume infatti un tono più dark e forse sarà questa la linea da seguire per la prossima stagione. Nell’episodio speciale, la presenza del Dalek viene solamente percepita attraverso la loro inquietante voce, finché lo sterminatore dell’universo si presenta con un nuovo look. Un’armatura rudimentale che lo rende più realistico e minaccioso.

Basterà un singolo episodio per risollevare una stagione non proprio “brillant” (per menzionare la prima parola del Dottore della Whittaker)? Probabilmente no, ma “Resolution” mostra dei progressi notevoli che ci catapulteranno verso una stagione – si spera – in cui il nuovo Signore del Tempo possa tirar fuori il suo carattere.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.