L’Enigma di Lady Gaga è andato in scena, la scaletta del residency show di Las Vegas con un omaggio a David Bowie

Da "Just dance" a "Shallow", la popstar statunitense si esibisce tra robot e ballerini in uno show d'avanguardia

Consumato l’hype diffuso dalla popstar con alcuni video pubblicati sui suoi canali social, l’Enigma di Lady Gaga è andato in scena ieri sera, 28 dicembre, a Las Vegas. Reduce dal successo di A star is born, la star di Poker face ha inaugurato la sua residency con uno show che si è mostrato una celebrazione teatrale dei suoi più grandi successi. Trattandosi di un residency show, Enigma di Lady Gaga si terrà all’MGM Park Theater di Las Vegas fino al 9 novembre 2019.

L’opera portata a teatro ha visto Stefani Germanotta esibirsi nella sua veste elettropop, mettendo dunque da parte le ballate acustiche per lasciare spazio ai suoi più grandi successi. Enigma di Lady Gaga parte con la popstar statunitense che si fa calare dall’alto mentre suona la sua keytar per poi partire con Just dance, il suo singolo di debutto dal primo album “The Fame” (2008). Attorno a lei ballerini, automi, robot ed effetti speciali, giochi di luci e adrenalina. Lo spettacolo è stato un excursus dei suoi più grandi successi, ma anche la dimostrazione di quanto il pop-rock sia arte, visione e ingegno: lo dimostra la struttura della residency, concepita come un’opera teatrale suddivisa in atti e piena di sorprese.

Enigma di Lady Gaga è suddiviso, infatti, in quattro atti: nei primi due la popstar si è esibita nelle hit che le hanno spianato la strada per il successo, come la già citata Just dance ma anche Poker faceLoveGameApplause Paparazzi. Nel terzo atto Stefani Germanotta riapre il sipario sull’album “Born this way” (2011) con JudasYou and IThe edge of glory, ma soprattutto dedica un tributo a David Bowie con una cover di I’m afraid of americans, singolo del Duca Bianco scritto insieme a Brian Eno pubblicato nel 1997 con l’album “Earthlings”.

Nel quarto e ultimo atto l’Enigma di Lady Gaga si conclude con la popstar nell’esecuzione di Bad romance, il suo brano più famoso, ma non è finita: Gaga saluta il suo pubblico con Shallow, brano estratto dalla colonna sonora di A star is born. Avanguardia e futurismo, coniugati, hanno disegnato lo stile dello show: la popstar statunitense si è esibita a cavallo di un transformer mentre cantava Scheiße (“Born this way”, 2011).

Alle date di Enigma di Lady Gaga si alterneranno serate “Jazz & Piano”, mentre gli eventi che prevedono la full experience (Enigma + Jazz & Piano) sono già sold out.

  • Just dance
  • Poker face
  • LoveGame
  • Dance in the dark
  • Beautiful, dirty, rich
  • The fame
  • Telephone
  • Applause
  • Paparazzi
  • Aura
  • Scheiße
  • Judas
  • Government hooker
  • I’m afraid of americans
  • The edge of glory
  • Alejandro
  • Million reasons
  • You and I
  • Bad romance
  • Born this way
  • Shallow

Le prossime date dell’Enigma di Lady Gaga del 2018 sono previste per il 30 e il 31 dicembre, mentre nel 2019 riprenderanno dal 17 gennaio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.