Buon Natale!

Vi auguriamo buone feste con una delle canzoni più belle di Natale, "Happy Christmas (War is over)" reinterpretata da Rossana Casale e Andrea Griminelli

408
CONDIVISIONI

La magia del Natale ha da sempre canzoni piene di dolcezza che ti avvolgono. Nella storia della musica forse il primo fu Bing Crosby con “White Christmas”, seguito da vari crooner, con Frank Sinatra in testa. Le canzoni più famose sono “Silent night” e “Jingle bells”, a cui nel 1957 Bobby Helms diede ritmo creando quella “Jingle bells rock” che di recente ha cantato anche Billy Idol. L’arrivo di Babbo Natale è stato cantato in “Santa Claus is coming to town” anche da Laura Pausini. La religiosità del gospel è in “Oh happy day”, mentre nelle chiese italiane si canta “Tu scendi dalle stelle”.

Per tanti anni ci si è limitati a interpretare classici del passato. Poi nel 1970 José Feliciano ha composto “Feliz Navidad”, che ha spopolato tra i latino americani. Gli Wham sono diventati famosi anche grazie alla loro “Last Christmas”. L’operazione più importante nella storia della musica legata al Natale è stata sicuramente quella del dicembre 1984 quando Bob Geldof e Midge Ura hanno composto “Do they know it’s Christmas?” Loro lo sanno che è Natale? Fu un boom incredibile che raccolse tanto denaro per i bambini che morivano di fame in Etiopia e che generò poi l’evento Live Aid del luglio 1985.

Ma è stato il 6 dicembre 1971 che John Lennon pubblicò il disco della canzone di Natale che preferisco in assoluto: “Happy Christmas (War is over)”… un capolavoro. Quando negli anni 90 facevo il Roxy Bar, nella puntata di Natale invitai Rossana Casale a cantarla. Lo fece talmente bene che quello divenne un appuntamento che ripetevamo tutti gli anni, compreso il 1997. Rossana era incinta e volle venire a tutti i costi, anche se era avanti con la gravidanza. Ad accompagnarla c’erano Andrea Griminelli al flauto e Luigi Verrini alla chitarra. Fu una versione magica, non solo per il magistrale flauto di Griminelli, che oggi è definitivamente consacrato come miglio flautista classico al mondo, ma anche per la rotondità e luce di Rossana che cantava di una natività divina portandone lei una in grembo. L’esibizione ebbe un tale successo che le chiesi di ripeterla e allora si unì anche Alex Baroni. Ho deciso di regalare la prima parte di quella magica notte del 23 dicembre 1997 al Roxy Bar.

Buon Natale e felice anno nuovo, la guerra è finita (se lo vuoi tu)

Lascia un commento: