Insaziabile Samsung Galaxy S7 con la patch di dicembre in Europa da oggi

Sta esordendo in Repubblica Ceca il nuovo pacchetto software di cui tanto si parla. Le primissime informazioni raccolte in queste ore

52
CONDIVISIONI

Stiamo vivendo un periodo piuttosto intenso per il Samsung Galaxy S7 dal punto di vista software. Pochissimi giorni fa, su queste pagine, vi abbiamo parlato del rilascio dell’aggiornamento di novembre per chi in Italia ha deciso di puntare sui modelli brandizzati Wind, come potrete notare dall’apposito articolo. Oggi 18 dicembre, invece, stiamo assistendo all’arrivo sul mercato di un nuovo aggiornamento, anche se al momento della pubblicazione dell’articolo dobbiamo circoscrivere il discorso ai modelli in commercio in Repubblica Ceca.

Proprio da quelle parti, infatti, stiamo assistendo alla prima apparizione sul mercato della patch di dicembre, a quanto pare più “pesante” del solito. Questo almeno quello che possiamo riscontrare attraverso la speciale pagina concepita per il download diretto della nuova patch ottimizzata sul Samsung Galaxy S7. Vi dico subito che al momento non abbiamo segnalazioni per l’Italia, ragion per cui è assai complicato risalire alle novità inglobate all’interno di questa patch.

Staremo a vedere nei prossimi giorni, quando dovrebbero aversi le prime segnalazioni anche qui in Italia, cosa ci dirà il pubblico a proposito della natura del nuovo aggiornamento per il Samsung Galaxy S7. Di sicuro è incoraggiante il fatto che questo device, lanciato sul mercato quasi tre anni fa, continui a ricevere aggiornamenti con tale costanza, contro ogni previsione da parte degli esperti del settore e degli stessi utenti che hanno deciso di portarsi a casa questo device.

Più complicato che un aggiornamento del genere possa in qualche modo migliorare la situazione inerente la durata della batteria del Samsung Galaxy S7, anche perché parliamo di un device non di ultima generazione. In quanto tale, la questione usura diventa rilevante ed è quasi normale che patch del genere puntino su altri aspetti. Attendiamo a questo punto le prime sentenze del pubblico.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.