Needle – Janis Joplin, “Sex Dope & Cheap Thrills”. Guarda il video!

Perché il vinile è tornato per restare, parola di Red Ronnie!

64
CONDIVISIONI

Pubblicata un’edizione speciale con due vinili in occasione del 50° anniversario di “Cheap Thrills” con Janis Joplin ancora nei Big Brothers & The Holding Co.

Nel luglio 1967 a Monterey, in California, si tenne un evento che segnerà la storia della musica live, diventando anche lo spunto per creare due anni dopo il Festival di Woodstock. Monterey Pop fu amplificato in tutto il mondo grazie al documentario che realizzò Pennebaker. Organizzato dai Mamas & Papas, segnò il ritorno di Jimi Hendrix negli Stati Uniti dopo il successo che aveva iniziato ad avere in Gran Bretagna. Famosa la scena in cui bruciò la chitarra. Gli Who distrussero la batteria. Ci sono state esibizioni di Simon & Garfunkel, Animals di Eric Burdon, Ravi Shankar, Canned Heat, Jefferson Airplane e l’ultima apparizione di Otis Redding prima della morte in un incidente aereo.

Ma la vera sorpresa furono i Big Brothers & The Holding Co. con questa ragazza che cantava in maniera strepitosa “Ball and chain”, brano di Big Mama Thornton. Quando guardavamo estasiati il film non sapevamo ancora che lei era Janis Joplin e sarebbe diventata un’icona rock. Non lo immaginavano neppure quelli del Monterey Pop Festival, visto che non inserirono neppure i Big Brother e Janis nel programma ufficiale della manifestazione, dove in compenso figurava un disegno che i Beatles avevano mandato per scusarsi di non essere andati lì a suonare. Il boom di Monterey spinse la CBS a far registrare ai Big Brother il loro secondo album, che risulta come registrato dal vivo al Fillmore di San Francisco, ma in realtà era un finto live creato in studio.

Il gruppo chiese al fumettista Robert Crumb di disegnare la copertina con una interpretazione grafica di tutti i testi dell’album. Lui in quel periodo era famosissimo, anche per il personaggio trasgressivo di Fritz The Cat, da cui venne tratto un film a cartoni animati.

Il titolo dell’album doveva essere “Sex, Dope & Cheap Thrills (Sesso, droga ed emozioni a buon mercato)”. Naturalmente la casa discografica censurò la prima parte del titolo, che rimase “Cheap Thrills”.

Nell’estate 1968 l’album arrivò al 1° posto della classifica USA dove vi rimase per 8 settimane. La rivista Rolling Stone lo ha inserito al 338° posto tra i 500 album più importanti nella storia del Rock.

Oggi esce questo doppio vinile che riprende il titolo originale, mette la foto dei Big Brother con Janis Joplin in copertina e contiene 13 canzoni inedite, tra cui registrazioni diverse da quelle pubblicate nel 1968 di brani come “Piece of my heart”, “Ball and Chain” e il classico “Summertime”.

All’interno, le copertine che contengono i vinili sono piene di foto e storie, compresa quella raccontata da Grace Slik, cantante dei “Jefferson Airplane.

Ecco l’elenco dei brani inseriti, quasi tutte registrazioni diverse dagli originali pubblicati 50 anni fa:

“Combination of the two”

“I need a man to love”

“Summertima”

“Piece of my heart”

“Harry”

“Turtle blues” (take 4)

“Oh, sweet Mary”

“Roadblock”

“Magic of love”

“Oh sweet Mary” (different take)

“Flower in the sun”

“Catch me daddy”

“Turtle blues” (take 9)

“How many times blues jam”

“Farewell song”

 

Dopo questo album Janis decise di abbandonare la Big Brother & The Holding Co. e di creare un proprio gruppo.

Ho deciso di ascoltare insieme da questo doppio album “Piece of my heart”, anche perché, se si esclude il famosissimo “Summertime”, è la canzone più nota essendo stata usata in qualche spot televisivo.

Lascia un commento: