Disastrosi problemi Eolo oggi 11 dicembre: numero assistenza ma nessuna spiegazione

Situazione davvero insostenibile per tanti clienti, fin dalla tarda serata di ieri sera

174
CONDIVISIONI

Torniamo a parlare di problemi Eolo e come conseguenza all’Internet Service Provider NGI al quale si appoggia. Il mese di novembre è stato davvero nefasto per i clienti dell’operatore, bloccati da tanti malfunzionamenti e dicembre sembra non essere da meno in quanto a veri e propri down.

Ci troviamo a parlare di problemi Eolo proprio questa mattina ma non possiamo affatto trascurare che il vero e proprio blocco del servizio di connessione si è verificato a partire dalla tarda serata di ieri, con l’impossibilità assoluta di navigare o al massimo connettersi ad una velocità estremamente ridotta e dunque inutile.

I maggiori problemi Eolo, come rilevato anche dal servizio Downdetector, si registrano soprattutto nel nord Italia (dove risiede quasi la totalità del parco clienti dell’operatore). Principali incriminate come responsabili dei malfunzionamenti sono le stazioni radio BTS, che per alcuni non funzionano a dovere da giorni se non da settimane.

Qual è il numero assistenza da contattare in questo frangente? Da telefono mobile o da rete fissa andrà digitato il numero 02.3700851. Per conoscenza dei nostri lettori, gli operatori sono attivi dal lunedì a sabato dalle ore 08:00 alle 22:00 e domenica e festivi dalle 09:00 alle 18:00. Tuttavia, dobbiamo sottolineare quanto segue: al momento le linee sono molto intasate e in pochi riescono ad ottenere reale assistenza per il disservizio attuale. Bisognerà dunque armarsi di tanta pazienza e attendere che la situazione torni alla normalità.

Ancora una volta i problemi Eolo sembrano essere fortemente intrecciati con la recente vicenda giudiziaria che ha visto protagonista l’AD Luca Spada con l’accusa di truffa ai danni dello Stato nonché furto di radiofrequenze non autorizzate. Non sembra per nulla essere una coincidenza il fatto che in concomitanza con i guai legali della società, il servizio abbia cominciato a non funzionare più a dovere. Dopo essere stato rimesso in libertà nei giorni scorsi, proprio il legale rappresentante dell’azienda ha parlato di imminenti lavori per migliorare la qualità di rete, anche nell’ottica del futuro 5G. Peccato che, nel frattempo, la qualità del servizio sia ben diversa da quella auspicabile.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.