Einar Ortiz a rischio squalifica con Laura Ciriaco: i nostri 2 nomi da ripescare a Sanremo Giovani

Si attendono delucidazioni e provvedimenti da parte della Rai.

23
CONDIVISIONI

Einar Ortiz è a rischio squalifica a Sanremo Giovani. Il suo brano, Centomila Volte, non è un inedito e ciò non è ammesso dal regolamento del Festival della Canzone Italiana. Dopo l’esclusione dei Cobalto per canzone già edita, e l’autoeliminazione di Giacomo Eva, che ha preferito partecipare all’attuale edizione di Amici di Maria De Filippi, Sanremo Giovani potrebbe liberare altri due posti.

I posti in questione sono quelli di Einar Ortiz e di Laura Ciriaco, il primo per canzone già edita ed eseguita dal vivo, la seconda per plagio. Il caso del giorno travolge l’ex concorrente di Amici di Maria De Filippi che si presenta in gara a Sanremo Giovani con un pezzo marcatamente pop dal titolo Centomila Volte, scritto da Tony Maiello e Ivan Bentivoglio (Vanima), prodotto da Kikko Palmosi. Una canzone con titolo identico era già stata presentata in passato al Festival (nel 2017) ed eseguita diverse volte in pubblico da Ivan Bentivoglio e dai Vanima, la sua band.

Centomila Volte era disponibile anche su YouTube ma il link al videoclip ufficiale risulta al momento inesistente: la pagina di errore lascia ipotizzare che la canzone sia stata rimossa. La stessa fine ha fatto negli store digitali: il link ad iTunes e quello a Google Play, alla data odierna, non consentono di accedere alla pagina di download del pezzo che è stato eseguito dal vivo – tra le tante volte – nel mese di settembre 2017 nella trasmissione Fiat Music condotta da Red Ronnie. Diverse le clip disponibili sul canale del programma, manca però quella incriminata.

L’occultamento delle prove, dunque, consente di ipotizzare che la versione originale di Centomila Volte sia proprio quella effettivamente presentata da Einar Ortiz al Festival, per le selezioni di Sanremo Giovani. Si attendono provvedimenti da parte della produzione Rai che neanche questa volta è riuscita a verificare al momento delle selezioni che quantomeno la canzone non fosse già stata presentata in altre edizioni di Area Sanremo e simili.

Quando orami alle finali di Sanremo Giovani mancano una manciata di giorni, la Rai non ha ancora fatto luce sulle due questioni – quella di Einar Ortiz e quella di Laura Ciriaco – ormai di dominio pubblico. Se i due dovessero effettivamente essere squalificati da Sanremo Giovani, si libererebbero due posti che, ad avviso di OM, andrebbero assegnati ad Andrea Vigentini e a Federico Baroni. 

Andrea Vigentini propone la canzone Magari, un brano impossibile da non ricordare, che resta in testa al primo ascolto. Perfetto per il palco sanremese (sia quello di dicembre che, eventualmente, quello di febbraio), Magari è un pezzo in sano stile della kermesse e ha tutte le carte in regola per sostituire la ballatona pop di Einar Ortiz. In caso contrario, a Sanremo mancherebbe proprio il pezzo marcatamente pop in stile old Sanremo e farne a meno sarebbe una vera novità. Magari è una potenziale hit radiofonica e sul palco di Sanremo Giovani avrebbe l’occasione giusta per farsi notare. ASCOLTA MAGARI!

Federico Baroni propone invece il brano Non Pensarci che – al contrario del precedente – di sanremese ha ben poco ma incarna la famosa volontà (mai rispettata) di svecchiare – finalmente – questo dannato festival. Non Pensarci rompe i tradizionali canoni della canzone spiccatamente da Teatro Ariston ma è nella sua esatta intenzione. Scritta dallo stesso Federico Baroni (con Peex che ha curato anche la produzione), parla di una relazione ormai finita attraverso un autoinvito a “non pensarci”. Sul palco di Sanremo Giovani rappresenterebbe la tanto decantata freschezza ed originalità, di senso compiuto perché non snaturerebbe l’artista. Non Pensarci non nasce per Sanremo, a differenza di tante altre, ed è rappresentativa dell’evidente percorso artistico di Baroni che ha già trovato una propria strada musicale e sa perfettamente in quale direzione andare.

Lascia un commento: