Riprese finite per il film di Downton Abbey, l’annuncio in un video dal set con tutti i protagonisti

Finite le riprese del film di Downton Abbey in uscita nel 2019: un video dal set mostra la reunion di tutti i protagonisti

92
CONDIVISIONI

Ultimo ciak per il film di Downton Abbey: le riprese dell’adattamento della serie per il grande schermo in uscita nel 2019 sono ufficialmente terminate e comincia la fase di post-produzione.

L’account Twitter ufficiale della serie ha condiviso l’annuncio della fine delle riprese con un video inedito che offre al pubblico un’anteprima di ciò che vedrà al cinema.

143 scene indimenticabili, 50 giorni meravigliosi, 1 film glorioso. Finito!” annuncia il video che mostra il cast all’opera sui tanti set allestiti per questa grande produzione, attesissima dopo la conclusione della sesta ed ultima stagione della serie tv trasmessa nel 2016 su ITV nel Regno Unito.

È passato appena un anno da quanto è diventata ufficiale la notizia della produzione di uno spin-off per il grande schermo, un progetto che il creatore Julian Fellowes aveva in mente da anni ma che sembrava di difficile realizzazione, soprattutto per la necessità di riunire tutto il cast quasi tre anni dopo il finale di serie. E invece, sorprendentemente, l’impresa di riportare tutti (o quasi) sul set è riuscita.

Come mostra il video dal backstage, tra gli altri torneranno sullo schermo Michelle Dockery nei panni di Lady Mary Crawley, Hugh Bonneville nei panni di Robert Crawley, Laura Carmichael nei panni di Lady Edith Crawley, Joanne Froggatt come Anna Bates  e Elizabeth McGovern nei panni di Cora Crawley. Anche Maggie Smith, che pure era parsa la più critica nei confronti dell’idea di trarre un film dalla serie, alla fine ha accettato l’invito a tornare nelle vesti dell’arcigna Violet Crawley.

Il film è stato scritto da Fellowes e diretto da Michael Engler, già regista di quattro episodi della serie e del pilot della nuova fiction in costume di Fellowes, The Gilded Age. L’uscita nelle sale è prevista il 13 settembre 2019 nel Regno Unito e il 20 settembre negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.