Needle – Fabrizio De André con Franco Battiato, “Anime Salve”. Guarda il video!

Perché il vinile è tornato per restare, parola di Red Ronnie

159
CONDIVISIONI

Finalmente in vinile un capolavoro postumo di Fabrizio De André: “Sogno n° 1”.

Dori Ghezzi ha accettato l’idea di unire la voce di Fabrizio alla London Symphony Orchestra, diretta da Geoff Westley. I brani: “Preghiera in gennaio”, “Ho visto Nina volare”, “Hotel Supramonte”, “Tre madri”, “Laudate Hominem”, “Disamistade”, “Rimini” e “Le nuvole”. In “Valzer di un amore” c’è Vinicio Capossela che canta insieme a De André. Ma il vero capolavoro di questo doppio album in vinile è “Anime salve”, dove la voce di Franco Battiato di alterna a quella di Fabrizio.

Quando Dori Ghezzi mi portò il CD al Barone Rosso anni fa, finimmo il programma ascoltando questo capolavoro. Il regista, Filippo Baietti, andò con la telecamera in primo piano sul volto di Dori, dove si leggevano le storie che i suoi ricordi stavano vivendo. Anche negli occhi sembrava scorrere una vita insieme mentre ascoltava:

“Mille anni al mondo, mille ancora. Che bell’inganno sei anima mia e che bello il tempo. Che bella compagnia.

Sono giorni di finestre adornate, canti di stagione, anime salve in terre e in mare.

Sono state giornate furibonde, senza atti d’amore, senza calma di vento.

Solo passaggi e passaggi, passaggi di tempo.

Ore infinite come costellazioni e onde, spietate come gli occhi della memoria. Altra memoria e non basta ancora.

Cose svanite, facce e poi il futuro.

I futuri incontri di belle amanti scellerate saranno scontri…

Mi sono spiato illudermi e fallire

Abortire i figli come i sogni.

Mi sono guardato piangere in uno specchio di neve.

Mi sono visto che ridevo.

Mi sono visto di spalle che partivo.

Ti saluto dai paesi di domani, che sono visioni di anime contadine in volo per il mondo…”

Un testo che sembra scritto da Battiato. Così la fusione di queste due voci e anime è perfetta e fa di questo brano un capolavoro assoluto.

In origine, Dori aveva chiesto a Ivano Fossati di cantare “Anime salve”, ma lui ha declinato l’invito. Per fortuna, perché Battiato è perfetto per questa unione.

La Sony ha ristampato in vinile tutti i dischi di Fabrizio, ma questo no. Così mi sono sentito con Dori al telefono e, d’accordo con lei, ho chiamato Renato Tanchis, responsabile catalogo vinili per la Sony, chiedendogli di farne anche un’edizione che rimanga nella storia dei dischi.

Così è stato e sono felice di aver contribuito alla realizzazione di questo capolavoro in un doppio album che finalmente può suonare su un giradischi.

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.