Attesa finita per Samsung Galaxy S7: dal 2 novembre download dell’aggiornamento XXS3ERJ2

Analizziamo meglio la patch che sta arrivando in Italia proprio in queste ore qui in Italia

40
CONDIVISIONI

Ci sono novità piuttosto interessanti per gli utenti che sono ancora legati al Samsung Galaxy S7. Dopo la piena distribuzione persino sui modelli 3, come avrete notato dal nostro articolo di qualche giorno fa, ora possiamo annunciare finalmente la disponibilità dell’aggiornamento di ottobre per tutti coloro che dispongono del modello no brand commercializzato con la sigla ITV. Come potrete immaginare, si tratta della variante maggiormente diffusa in Italia, con la reale prospettiva di scaricare il pacchetto software durante questo fine settimana.

Ebbene, da oggi 2 novembre risulta finalmente disponibile il pacchetto software G930FXXS3ERJ2, con tanto di link al download che potrete sfruttare da subito qualora non dovesse essere ancora arrivata la notifica per procedere via OTA. Anche in questo senso, comunque, la situazione dovrebbe sbloccarsi per tutti nel giro di qualche ora. Lecito a questo punto chiedersi cosa succederà una volta portato a termine il download della patch odierna per chi utilizza un Samsung Galaxy S7 no brand con sigla italiana.

Secondo alcuni feedback raccolti in Rete in questo periodo, pare che l’upgrade in questione non sia destinato a cambiare molto il modo in cui siamo abituati ad utilizzare lo smartphone, ma soprattutto non andrà ad introdurre nuove funzioni. Ad oggi si fa molta fatica a capire come il Samsung Galaxy S7 possa vedere diminuito il gap rispetto ai suoi successori da un punto di vista software, ma sarà quantomeno importante comprendere come i modelli no brand reagiranno dal punto di vista della batteria.

Ci sarà un aumento della durata? A questa e ad altre domande risponderà il pubblico che testerà la patch in questione sul proprio Samsung Galaxy S7 nel corso delle prossime settimane, in attesa di capire se il modello toccherà con mano anche quella di novembre coi relativi dettagli svelati a stretto giro.

Commenti (4):

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.