Gravissimo bug in Fallout 76 cancella intera beta da 50 GB, come rimedierà Bethesda

Esteso il periodo di prova, ma che danni per Fallout 76.

3
CONDIVISIONI

Fallout 76 ha un bug davvero terribile: questa volta Bethesda si è davvero superata. La versione PC in particolare ha un errore che cancella sostanzialmente l’intero gioco. La scorsa notte lo sviluppatore ha pubblicato un messaggio alquanto particolare sui suoi account che avvisa i giocatori della beta, o B.E.T.A, di non cliccare assolutamente sul launcher del gioco.

Non sappiamo se riuscite a rendervi conto: la casa madre di un importante titolo che dice di non avviare il gioco. Perché? La motivazione è solo una: un bug orribile, cliccando sui pulsanti del launcher viene cancellata l’intera beta di Fallout 76. Parliamo di 50 GB di dati, che comunque possono essere riscaricati, ma sicuramente è una grossa perdita di tempo per chi non ha una connessione veloce.

Ovviamente molti hanno avviato Fallout 76 e sono incappati nel bug. Addirittura ci sono stati così tanti giocatori incappati in questo bug che le lamentele sul forum non si contavano più. A quel punto Bethesda ha chiuso il forum per problemi tecnici. La casa madre sta ancora portando avanti le sue investigazioni per capire cosa ha causato il bug. Se state partecipando alla beta di Fallout 76 quindi NON avviate il gioco, non attivate il launcher fino a nuovo ordine.

Come rimedierà Bethesda? Estendendo di un giorno (si è sprecata vero?) il periodo della beta, che potrà essere giocata fino alla tarda serata dell’1 novembre. Mancano ormai solo pochi giorni all’uscita del gioco, il 14 novembre su PC, PS4 e Xbox One. Bethesda aveva già avvisato  della possibile presenza di bug, ma mai ci saremmo aspettati uno così grave. Speriamo che almeno il giorno di uscita i giocatori non incontreranno problemi così grossi, sarebbe davvero un peccato perché rovinerebbe irrimediabilmente l’esperienza di gioco.

Non è di certo la prima volta che il publisher è coinvolto in questioni di bug. Discutetene in questa folta community.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.