Video e testo di LandLady degli U2, nuovo singolo presentato in anteprima ai concerti di Milano

Dal 19 ottobre è in radio LandLady degli U2, il nuovo singolo della band eseguito per la prima volta dal vivo a Milano

26
CONDIVISIONI

Dopo aver debuttato dal vivo durante i concerti italiani dell’Experience+Innocence Tour 2018, LandLady degli U2 approda in radio come nuovo singolo della band irlandese dal loro quattordicesimo disco in studio.

Si tratta del sesto brano tratto dall’ultimo album del gruppo Songs of Experience, dopo l’apripista You’re the Best Thing About Me pubblicato un anno fa, e i successivi singoli The Blackout, Get Out of Your Own Way, Lights of Home e Love Is Bigger Than Anything in Its Way, che risale allo scorso aprile.

La canzone è stata eseguita per la prima volta proprio in Italia, durante la seconda data del tour al Mediolanum Forum di Assago, e replicata nella scaletta dell’ultimo dei quattro concerti milanesi: una sorpresa graditissima per il pubblico italiano, di cui da sempre Bono e soci hanno apprezzato il calore e la dedizione.

Dichiarazione d’amore di Bono per sua moglie Ali, “la padrona di casa” del titolo, il brano ha una melodia malinconica e romantica, che all’inizio con l’intro di chitarra contiene un campionamento di Raised By Wolves, mentre il testo cita le onde di Every Breaking Wave, uno dei singoli del precedente album Songs of Innocence di cui Songs of Experience costituisce il secondo volume.

Ecco il testo della canzone e il video del debutto dal vivo di LandLady degli U2 a Milano nel concerto del 12 ottobre al Forum di Assago.

Roam, the phone is where I live ‘til I get home
And when the doorbell rings you tell me that I have a key
I ask you, how you know it’s me
The road, no road without a turn and if there was
The road would be too long
What keeps us standing in this view
Is the view that we can be brand new
The landlady takes me up in the air
I go, I go where I would not dare
The landlady shows me the stars up there
I’m weightless, weightless when she is there
And I’ll never know, never know what starving poets meant
‘Cause when I was broke, it was you that always paid the rent
Space, her place is where I found my parking space
And when I’m losing ground, you know she gives it back to me
She whispers “don’t do, just be”
The landlady takes me up in the air
I go, I go where I would not dare
The landlady shows me the stars up there
I’m weightless, weightless when she is there
And I’ll never know, never know what starving poets meant
‘Cause when I was broke, it was you that always paid the rent
Every wave that broke me
Every song that wrote me
Every dawn that woke me
Was to get me home to you, see
Every soul that left me
Every heart that kept me
The strangers that protected me
To bring me back to you
Every magic potion
Every false emotion
How unswerving our devotion
To the lies we know are almost true
Every sweet confusion
Every grand illusion
I will win and call it losing
If the prize is not for you

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.