Cyberpunk 2077 in arrivo nel 2019? L’indiscrezione da un publisher turco

A confermarlo è Bilkom, noto publisher turco, che tuttavia non sembra incalzare le ultime dichiarazioni di CD Projekt

7
CONDIVISIONI

Tra i giochi più attesi annunciati negli scorsi anni figura sicuramente Cyberpunk 2077. Il gioco si propone di essere un’autentica rivoluzione per l’industria videoludica, almeno secondo lo sviluppatore CD Projekt, e introdurrà dei fattori di gameplay a dir poco autentici. Un esempio è l’elevato numero di edifici e la loro complessità interna, che permetterà ai giocatori di visitare un mondo di gioco enorme sia dentro, sia fuori da questi edifici.

Cyberpunk 2077 è ancora avvolto nel mistero. Attualmente si sanno solo svariate informazioni e a disposizione dei giocatori c’è un video di gameplay, tuttavia manca un dettaglio importantissimo: la data di uscita, o quantomeno la finestra temporale di uscita per il gioco. Fino ad oggi, però. Un publisher turco, Bilkom, lo stesso publisher di The Witcher 3 in Turchia, ha confermato sulla propria pagina Twitter l’uscita prevista per il 2019, senza aggiungere ulteriori dettagli.

Il publisher Bilkom di certo non rappresenta una piccola azienda, dal momento che ha collaborato con Apple e Warner Bros., diventando così una delle principali aziende promotrici di videogiochi in Turchia. In questo modo il leak si trasformerebbe in un qualcosa di verosimile, dando un importante dettaglio di veridicità sull’uscita di Cyberpunk 2077.

Nonostante l’importanza del publisher la notizia va presa con molta cautela. Manca, infatti, un commento ufficiale da parte dei diretti interessati, vale a dire la casa produttrice CD Projekt. Oltretutto, in un’intervista dopo il reveal alla conferenza Microsoft all’E3 Mike Pondsmith, sviluppatore di CD Projekt, aveva affermato che i giocatori potrebbero aspettare qualche anno prima dell’uscita, dal momento che il gioco si trovava ancora distante dall’essere completo al 100% e pronto per il rilascio.

Alla Gamescom Richard Borzymowski di CD Projekt aveva affermato che il gioco era giocabile dall’inizio alla fine, senza però lasciar intendere altro: non ci resta che attendere un eventuale commento da parte della software house polacca, rimandando qualsiasi ufficialità.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.