Ad ottobre l’aggiornamento Oreo su LG G5 in Italia: notizia arrembante

Previsto per ottobre su LG G5 l'aggiornamento Oreo in Italia: ormai non ci sono più dubbi

1
CONDIVISIONI

Sono davvero ottime le notizie per chi possiede ancora con fierezza l’ex top di gamma LG G5: i tempi non saranno stati cortissimi, ma adesso sappiamo con certezza che il dispositivo riceverà l’aggiornamento del sistema operativo ad Android 8.0 Oreo, come confermato ai colleghi di ‘TuttoAndroid‘ da Raffaele Cinquegrana, Product Manager della divisione italiana del brand coreano. L’ex portabandiera 2016, a distanza di praticamente un biennio, sarà lieto di accogliere la versione biscottata dell’OS mobile di Google, entro e non oltre il mese di ottobre (almeno questo è l’auspicio). Si tratterà, con ogni probabilità, dell’ultima major-release predisposta alla ricezione di LG G5, che chiuderà così il proprio ciclo vitale (non male per un device vecchio ormai di due anni).

Il processo di omologazione non è stato dei più celeri, ma in questi casi non si può fare altro che accontentarsi (in molti neanche ci speravano più). Dispiace solo Android Oreo arrivi su LG G5 quando ormai praticamente soppiantato da Android Pie, che i vari produttori stanno predisponendo per la diffusione a bordo dei propri dispositivi. Un motivo di vanto per i possessori dell’ex top di gamma 2016 ricevere comunque un ulteriore major-update, soprattutto visto quanto poco pare stiano incidendo i nuovi prodotti del brand coreano, il cui attuale portabandiera, LG G7 ThinQ, sembra non aver particolarmente brillato (almeno finora), così come quanto presentato a margine dell’IFA 2018 di Berlino (LG G7 One e G7 Fit, di cui solo quest’ultimo è previsto per il mercato italiano).

Non dite che non vi avevamo avvisato della possibilità che LG G5 ricevesse l’aggiornamento ad Android 8.0 Oreo: trovate tutto scritto in questo articolo pubblicato a ridosso dei primi giorni di luglio. Soddisfatti o vi aspettavate che la distribuzione potesse rivelarsi più veloce? A voi la parola.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.