La dottoressa Giò torna in tv dopo 20 anni tra famiglie arcobaleno, violenza sulle donne e omosessualità

Tanti temi sociali e novità in amore per Giorgia Basile nella nuova stagione de La Dottoressa Giò, cos'altro vedremo nei nuovi episodi?

8
CONDIVISIONI

I temi tanto cari a Barbara d’Urso alla fine confluiranno tutti nella nuova stagione de La Dottoressa Giò. La conduttrice torna in corsia per vestire i panni della famosa ginecologa che, questa volta, farà della sua vita un’occasione per aiutare altre donne. Chi ha seguito la serie sa bene che la dottoressa era finita nei guai nel finale dell’ultima stagione ma adesso per lei tornerà il sereno non senza problemi.

Il settimanale Gente ha pubblicato una serie di foto dal set della serie di Canale 5 che mostrano la d’Urso tumefatta in volta e insanguinata e questo conferma l’attualità che è alla base della nuova stagione de La Dottoressa Giò.

Giorgia Basile era stata “Accusata di inadempienza nei confronti di una paziente che si era tolta la vita, mentre in realtà la donna era vessata dalle violenze del marito, Giò viene assolta e ritorna in ospedale nel suo ruolo di ginecologa. Ma con un obiettivo preciso: vuole aprire dentro l’ospedale un centro antiviolenza per accogliere e aiutare le donne in difficoltà”.

Questa sarà la missione dello storico personaggio di Barbara D’Urso che tornerà ad occupare il prime time di Canale 5 parlando proprio dei temi a lei tanto cari: dalla violenza sulle donne alle famiglie arcobaleno all’omosessualità, i bambini e le nascite così come il suo centro, saranno occasione di parlare di attualità e di lanciare messaggi forti e chiari.

Al momento non si conoscono altri dettagli sulla nuova stagione ma in un’intervista a DiPiù Tv la stessa conduttrice svela che nel cast non ci sarà più Fabio Testi, il marito infedele dal quale ha divorziato nella seconda stagione, ma ci sarà il nuovo, cinico, primario, interpretato da Christopher Lambert con il quale non ci sarà alcun coinvolgimento sentimentale. A lui si aggiungerà Rocco Tanica, pseudonimo di Sergio Conforti, in un ruolo davvero inedito, quale?

Lascia un commento: