Il nuovo album di Avril Lavigne uscirà nel 2018: le prime parole dell’artista sulle nuove canzoni

Avril Lavigne a lavoro sul nuovo disco: uscirà nei prossimi mesi.

11
CONDIVISIONI

Il nuovo album di Avril Lavigne è in arrivo. La cantante tornerà presto con nuova musica inedita.

Lo conferma una foto su Instagram postata sul profilo ufficiale della cantante che la ritrae vicino a una serie di abiti da favola. La caption del post non lascia dubbi: “Questa settimana shooting fotografico per la cover del disco”.

Un’ulteriore conferma della notizia dell’uscita del suo quarto album in studio che l’artista ha scelto di annunciare proprio sul suo primo red carpet, il 20 aprile, dopo 2 anni di totale assenza.

In un’intervista per E!News ha rivelato che si tratterà di un lavoro “davvero forte”. “Ci ho lavorato per 3 anni. Posso dire che sarà pronto nelle prossime 2 settimane e che uscirà quest’anno”.

Avril aggiunge inoltre di aver scritto delle “canzoni forti, vere, oneste e che le persone saranno in condizione di entrare a contatto con questa musica”, come racconta lei stessa nell’intervista.

5 anni di attesa per i suoi fan. Sono infatti passati ben 5 anni dal suo ultimo lavoro discografico Avril Lavigne pubblicato nell’ormai lontano 2013 ma il tempo trascorso senza la musica dell’artista verrà ripagato.

Dopo The best damn thing uscito nel 2007 ci vollero ben 4 anni prima dell’uscita di Goodbye lullaby (2011) e ancor di più passeranno prima del rilascio del nuovo disco di inediti.

Negli scorsi anni, ad Avril Lavigne è stata diagnosticata la sindrome di Lyme, la seconda malattia che si diffonde con più rapidità negli Stati Uniti dopo l’Aids. La sindrome ha gli stessi sintomi imputabili alla depressione: stanchezza, febbre e mal di testa ma l’artista era tutt’altro che depressa.

Le lunghe pause sembrano proprio essere dovute alla cura della sua malattia. Ora, però, a 33 anni è pronta a tornare. Ormai è una donna matura, non più la ragazzina scatenata di un tempo e sicuramente in questo nuovo album troveremo qualcosa di diverso rispetto ai CD che lo hanno preceduto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.