Il cast di Zero Zero Zero si sposta in Calabria: le riprese della serie Sky a San Luca

Cast e crew di Zero Zero Zero sbarcano in Calabria per alcune riprese a San Luca e non solo, ecco le novità

2
CONDIVISIONI

Occhi puntati su San Luca e la costa ionica reggina calabrese dove, proprio nelle scorse ore, sono sbarcati Stefano Sollima e il cast di Zero Zero Zero.

Il set della nuova serie Sky si è spostato da New Orleans a Monterrey e Città del Messico e adesso sarà in Calabria fino a fine mese, così sembra dagli ultimi rumors. La nuova produzione internazionale che vede insieme la collaborazione di Sky Italia, Canal+, Amazon, Sky Germany, Sky UK e Studio Canal,  girerà a San Luca per mettere insieme le otto puntate della prima stagione della serie che racconterà il business della cocaina ispirandosi all’ominomo romanzo-inchiesta di Roberto Saviano.

Stefano Sollima, papà di Romanzo Criminale e di Gomorra (tra le altre cose), si trova in Calabria con Andrea Riseborough, Dane DeHaan, Gabryel Byrne, Harold Torres, Giuseppe De Domenico, Francesco Colella e Tcheky Karyo. Il regista si è detto concentento dell’inizio del lavoro nel piccolo paesino e dell’incontro con “i giovani che amano il cinema e vogliono vivere nella legalità e nella libertà».

Secondo quanto riporta quotidianodelsud.it anche Riccardo Tozzi di Cattleya si è detto soddisfatto rivelando: “L’accoglienza della municipalità delle associazioni e dei cittadini a San Luca è stata davvero calorosa, ed è un segno molto positivo, anche al di là della serie. È fondamentale nei racconti di criminalità organizzata non generalizzare, non uscire mai dallo specifico e distinguere nettamente la parte, sempre più rilevante, di società che la rifiuta e la rigetta“.

La serie potrebbe essere tra i gioiellini di punta della prossima stagione televisiva Sky insieme a Gomorra, e non solo. La produzione dovrebbe terminare in autunno e poi si passerà al montaggio ma Zero Zero Zero potrebbe andare in onda addirittura la prossima primavera.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.