Accreditati ad Android P i vecchi OnePlus 3 e 3T? Indizi favorevoli all’aggiornamento

Alcuni dettagli spingono a pensare che OnePlus 3 e 3T riceveranno l'aggiornamento ad Android P

Potrebbe non essere finita la storia software ufficiale di OnePlus 3 e 3T, che non ci aspettavamo potesse ricevere l’aggiornamento ad Android P, prossima major-release del colosso di Mountain View. Come riportato quest’oggi da ‘tuttoandroid.net‘, già alcuni mesi fa Oliver Z., dirigente che si occupa della linea presso OnePlus, ha affermato che entrambi i dispositivi, per quanto ormai in là con gli anni, avrebbero proseguito la propria corsa. Dichiarazioni del genere non possono essere prese sotto gamba, specie se poi affiancate da altri particolari.

Un’altra conferma, infatti, non si è fatta attendere, essendo arrivata dallo screenshot di cui potrete prendere visione a fine articolo nell’apposita galleria, in cui assistiamo ad uno scambio di battute tra il supporto tecnico ed un utente, che si è preoccupato di rivolgere agli addetti una domanda ben precisa, che speriamo gli stessi non abbiamo travisato o comunque confuso in qualche modo. Stando a quanto possiamo leggere con i nostri occhi, OnePlus 3 e 3T riceveranno senz’altro l’aggiornamento ad Android P. Peccato solo che la risposta del supporto tecnico parli al presente con quel ‘is available’, e non al futuro, prossimo o remoto: che si tratti di un errore di fondo? Può darsi, anche se continuiamo a sperare di no.

Sappiamo quanto gli smartphone di quello che è ormai diventato un OEM ben voluto ed affermato siano ben ottimizzati, e non ci stupiremmo di vedere OnePlus 3 e 3T entrambi aggiornati alla major-release di Big G, ancora in via di definizione. Nulla di già noto, o che sia possibile dare per assodato, ma questi sono comunque dettagli che abbiamo preferito non tralasciare, e portare all’attenzione dei nostri lettori. Nel giro di qualche settimana sapremo senz’altro dirvi di più circa il prossimo evolversi della vicenda.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.