Nuovo sistema di pagamento Huawei Pay Touch, come e dove funziona per ora

Un sistema di pagamento rinnovato e veloce, Huawei punta a sbaragliare la concorrenza

1
CONDIVISIONI

Il sistema di pagamento Huawei Pay non è certo una novità assoluta ma siamo ora al cospetto della sua evoluzione, nella modalità Touch Payment per transazioni velocissime e pure contactless. La novità, non c’è da stupirsi, arriva dalla Cina ma è destinata a diffondersi globalmente in tutti i paesi in cui il brand asiatico è giunto commercialmente.

Un piccolo passo indietro per capire di che cosa stiamo parlando. Huawei Pay è l’equivalente Android di Samsung Pay, Android Pay ma pure del sistema di transazione della concorrenza Apple Pay. Ebbene,  associando alla tecnologia una carta di credito e dunque un conto bancario, è possibile effettuare pagamenti nei negozi con POS abilitati, senza utilizzare dunque una carta fisica vera e propria.

Ma Huawei Pay si evolve ancora  in Touch Payment in queste ore in Cina, come ci comunica pure il sito specializzato GizChina. I pagamenti saranno più veloci per gli acquirenti che non dovranno fare altro se non  autorizzare le specifiche transazioni con l’autenticazione tramite l’impronta digitale del telefono. Facilissimo il passaggio pure per i venditori che non saranno costretti ad acquistare nuovi apparecchi fisici POS ma dovranno solo abilitare un servizio online specifico.

Vedremo presto Huawei Pay in Europa e dunque in Italia anche con l’ultima tecnologia Touch Payment? Ci sono pochi dubbi sul fatto che l’evoluzione del servizio andrà oltre i confini cinesi ma è pur vero che per la diffusione del servizio saranno necessari accordi specifici con gli istituti bancari di ogni nazione interessata. D’altra parte, per noi (almeno formalmente) sul Play Store è già attiva da marzo l’applicazione Huawei Wallet ma si tratta ancora di un sistema, diciamo così, embrionale e non certo sviluppato a dovere. Per battere la concorrenza spietata Android e ancor di più quella Apple, il produttore dovrà darsi una mossa per l’implementazione del suo servizio, su questo non ci sono dubbi.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.