Le prime foto di Better Call Saul 4 riducono la distanza tra Jimmy McGill e Saul Goodman di Breaking Bad?

TVLine ha diffuso in esclusiva le prime immagini di Better Call Saul 4, che sembra avvicinarsi sempre di più al mood oscuro di Breaking Bad

7
CONDIVISIONI

Il primo episodio di Better Call Saul 4 andrà in onda negli Stati Uniti il prossimo 6 agosto, ma la nuova stagione dello spin-off di Breaking Bad sembra destinata a raggiungere le atmosfere dark della serie madre, almeno a giudicare dalle prime immagini diffuse in esclusiva da TVLine.

Il portale statunitense ha infatti pubblicato sei scatti inediti dei nuovi episodi di Better Call Saul, a giudicare dai quali Jimmy McGill è sempre più vicino al Saul Goodman che abbiamo conosciuto al fianco di Walter White e Jesse Pinkman. Nelle foto si vede infatti Jimmy (Bob Odenkirk) seduto a un tavolo con Mike (Jonathan Banks), ma anche Jimmy vestito con una tuta intento a trafficare qualcosa di apparentemente di non troppo legittimo dietro un mini van. Allo stesso tempo lo vediamo anche fare colazione con Kim (Rhea Seehorn), come a dire che la sua trasformazione nel più efferato degli azzeccagarbugli televisivi non è ancora completa.

I punti in contatto con Breaking Bad ci sono però eccome, a partire dal ritorno di Gustavo Fring (Giancarlo Esposito) fino ad arrivare ai nipoti di Hector Salamanca, che fanno la loro ricomparsa nello show dalla seconda stagione. Ma non solo: a giudicare dalle parole del creatore della serie Vince Gilligan in Better Call Saul 4 ci sarà modo di conoscere Lalo, personaggio nominato e mai mostrato in Breaking Bad.

Questa la sinossi ufficiale della quarta stagione della serie, in arrivo in Italia su Netflix a partire dal 7 agosto.

“Nella quarta stagione di Better Call Saul la morte di Chuck catalizza la trasformazione di Jimmy McGill in Saul Goodman. Alla luce della sua perdita, Jimmy fa il primo passo verso il mondo criminale che metterà a repentaglio il suo futuro come avvocato e la sua relazione con Kim. La morte di Chuck affligge profondamente anche gli ex colleghi Howard (Patrick Fabian) e Kim, ponendoli di nuovo ai lati opposti della battaglia scaturita dai Fratelli McGill.”

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.