Non solo Google Pixel 3: nel 2019 anche un googlefonino economico

Per le prime battute dell'anno prossimo atteso un googlefonino best-buy, che si accompagnerà ai Google Pixel 3

1
CONDIVISIONI

Non sono in discussione i prossimi Google Pixel 3, che verranno puntualmente presentati quest’autunno. Tuttavia, nella prima parte del 2019, a detta di Roland Quandt (fonte che in più di qualche occasione ha dimostrato una certa accuratezza nelle sue previsioni), potremmo assistere al lancio di un altro googlefonino basato sul sistema operativo Android, ma dal prezzo ben più contenuto.

Si tratterà di un terminale equipaggiato con l’interessante processore Snapdragon 710 (lo stesso che muove le sorti dello Xiaomi Mi 8 SE), prodotto dalla solita Qualcomm, assemblato nello stabilimento di Foxconn e realizzato dalla divisione mobile assorbita da HTC. Si dice il device verrà lanciato nel Q1 2019, e quindi nel periodo compreso tra gennaio e marzo. Mancava all’appello un googlefonino economico, che potesse aggredire la fascia media del mercato, ed offrire una vera e valida alternativa ai dispositivi Nexus, che ormai sono solo un lontano ricordo.

Non abbiamo notizie circa la componentistica hardware che andrà a caratterizzare lo smarphone economico concepito da Google (si dà per certa, invece, l’adozione di Android P, la prossima major-release software del colosso di Mountain View), né tanto meno dettagli su quello che potrebbe esserne il design. La coppia dei prossimi Google Pixel 3 andrà a rimpolpare la fascia alta, lasciando sempre sguarnita quella media, a propria volta coperta dal dispositivo, che si presume possa configurarsi come un best-buy dal rapporto qualità/prezzo come pochi altri se ne vedranno in circolazione.

Aspettiamo di capire quale sarà la prossima mossa dell’azienda californiana, che tra la fine di quest’anno e l’inizio di quello prossimo siamo certi potrà stupire con gli effetti speciali tutti coloro che gli dimostrano da sempre fedeltà, puntando anche da acquisire una fetta di mercato diversa, riappropriandosi di quello di cui da sola si è privata mettendo la parola fine alla linea dei dispositivi Nexus.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.