Days Gone su PS4 Pro, emergono dettagli tecnici e durata

1
CONDIVISIONI

Days Gone durerà almeno 30 ore. La notizia del giorno è legata proprio alla longevità del gioco e i primi dettagli sono stati svelati da Sony Bend nel corso di un’intervista concessa a Gameinformer. Subito garantito che questo titolo non sarà il classico gioco a base di zombie come invece tutti si aspettano.Dopo aver visto le novità sulla storia di Days Gone, scopriamo di più sulla durata e sul lato tecnico di questo gioco molto atteso.

Le novità su Days Gone

A rilasciare ulteriori dettagli ci ha pensato il direttore creativo di Days Gone, John Garvin, che ha svelato quale sarà la durata della campagna dichiarando “Con un percorso fortunato, ovvero senza incontrare grossi ostacoli o imprevisti, vi serviranno almeno 30 ore per finirlo, ma ci vorrà molto di più perché accadranno molte cose durante l’avventura a seconda di quanto di quanto presterete attenzione nel vostro cammino”.

Quindi dalle prime informazioni si apprende che la campagna di Days Gone avrà una durata di almeno 30 ore perché la sua evoluzione sarà diversa per ogni giocatore. Intanto proprio questi dovranno aspettare visto che l’uscita di Days Gone è prevista per il 2019 e avverrà in esclusiva PlayStation 4.

Di recente invece sono stati svelati i dettagli tecnici legati alla versione di Days Gone per la PS4 Pro. Sembra che l’open world potrà raggiungere il 4K tramite checkerboard rendering e girerà a 30fps. Inoltre per adesso sembra che i giocatori potranno vestire i panni solo di Deacon, un dettaglio ha colto un po’ tutti di sorpresa. L’aspetto e l’outfit di Deacon infatti non potranno essere personalizzati. Nonostante sia stato confermato che la campagna del gioco avrà una durata di 30 ore in totale, i giocatori invece potranno continuare a giocare anche dopo aver portato a termine la storia del gioco. Magari cercando collezionabili e magari imbarcandosi in qualche side-quest speriamo interessante.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.