Un mese e poco più per iPhone SE 2? Lo suggeriscono alcuni documenti

Manca ormai poco al lancio ufficiale di iPhone SE 2, il prossimo melafonino low-cost della mela

Potrebbe starsi avvicinando il momento di iPhone SE 2, stando ad una ricerca effettuata da Consumac all’interno di alcuni fascicoli depositati presumibilmente dall’azienda californiana presso l’Eurasian Economic Commission. Si parla di 11 esemplari, che dovrebbero però coincidere a tutte le possibili varianti che verranno sfornate del melafonino (per quanto riguarda i tagli di memoria e le nuance cromatiche).

Nel database in questione i diversi dispositivi vengono registrati a distanza di circa 30 giorni dal lancio ufficiale, cosa che ci induce a pensare iPhone SE 2, sempre che si tratti di questo modello, possa essere presentato tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, magari proprio a margine del WWDC 2018, che sarà anche teatro di scena del prossimo iOS 12. Nei documenti di cui sopra si fa riferimento ad iOS 11 come versione OS di cui il device in presentazione disporrà: un altro indizio che spinge nella direzione che vi abbiamo pocanzi illustrato, visto che iOS 12 verrà distribuito in versione finale solo a decorrere da settembre (quando assisteremo, in contemporanea, al lancio della nuova linea di iPhone).

Non sappiamo dirvi se questo misterioso device, di natura si dice economica (almeno rispetto allo standard), prenderà effettivamente a chiamarsi iPhone SE 2. Potrebbe cambiare il nome, ma non la sostanza delle cose, visto che la mela sembra aver portato a maturazione tutte le intenzioni di infoltire la propria linea smartphone con un device dal prezzo medio più basso, per andare incontro alle esigenze di tutti.

Se le indiscrezioni di cui si è fatta firmataria Consumac, come suggerito dal portale ‘9to5Mac‘, dovessero rivelarsi fondate, ne sapremo di più nel giro di pochi giorni. L’attesa può essere tiranna, specie se intendevate cambiare iPhone da qui a poco, senza per questo dilapidarvi (rinunciando però a specifiche top): probabilmente, però, aspettare potrebbe valerne la pena.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.