Guida Snapchat al funzionamento video chat di gruppo: attivazione progressiva in settimana

In settimana su Snapchat l'attivazione delle video chat di gruppo, ecco spiegato come funzioneranno

7
CONDIVISIONI

Entro questa settimana su Snapchat sarà possibile fruire della video chat di gruppo, una tra le funzionalità senz’altro più attese, e che verrà messa a disposizione a livello globale in via progressiva nell’arco di pochi giorni. La piattaforma sarà in grado di ospitare fino a 16 utenti in videoconferenza contemporanea, che diventano 32 in caso di sola chiamata vocale. Attivare la video chat di gruppo su Snapchat è abbastanza semplice ed intuitivo, ma ci teniamo comunque a darvi qualche delucidazione in merito.

La prima cosa da compiere è aprire una chat come siete abituati a fare di solito, e cliccare sull’iconcina della videocamera che nel frattempo dovrebbe esservi comparsa sopra la tastiera. In questo modo verrete subito sintonizzati con gli altri partecipanti, che saranno a loro volta allertati attraverso un’apposita notifica push della possibilità di entrare in contatto col resto del gruppo, decidendo di condividere o meno il proprio flusso video, avvalendosi anche dei filtri che hanno lanciato in orbita l’applicazione. Avete qualche amico che stenta a darvi la giusta attenzione? Da oggi potrete taggarlo negli snap e nelle storia, anteponendo la @ al suo nome.

Purtroppo non riuscite ancora a visualizzare l’icona della videocamera all’interno delle chat? Significa che l’aggiornamento non vi ha ancora raggiunto, ma per questo dovrete farvi prendere dal panico. Come sopra già accennato, nel corso di questa settimana la funzionalità colpirà tutti gli account a livello mondiale, non vediamo perché il vostro dovrebbe fare eccezione.

Abbiate ancora un altro po’ di pazienza ed attendete con calma l’update, verificandone di tanto in tanto la disponibilità e la relativa presenza della funzione di video chat di gruppo. Siamo pronti a scommettere l’opzione renderà Snapchat ancora più appetibile, soprattutto per i millenials che già adesso non potrebbero più farne a meno.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.