Isaiah Washington rincara la dose sulla sua uscita da Grey’s Anatomy: ‘Fu razzismo, Shonda è d’accordo con me’

Continua la crociata di Isaiah Washington contro ABC e Grey's Anatomy, serie dalla quale sostiene di essere stato licenziato per razzismo

7
CONDIVISIONI

Isaiah Washington contro Grey’s Anatomy e ABC: è questo lo scenario che imperversa da qualche giorno a questa parte, da quando cioè l’attore e la collega Mo’Nique hanno cominciato a sostenere che il licenziamento di Washington da Grey’s Anatomy avvenuto nel 2007 fosse frutto di una bugia.

Mo’Nique ha infatti pubblicato sui suoi canali social una email della quale è “venuta in possesso”, nella quale un avvocato di ABC ammette di aver danneggiato Isaiah Washington ai danni di Patrick Dempsey, verità corroborata da un tweet dell’ex interprete di Preston Burke, che prometteva che “La verità sul vostro caro Patrick Dempsey verrà presto fuori”. (Per saperne di più, vi abbiamo raccontato tutto qui).

Ora Washington rincara la dose, sostenendo non solo che le sue presunte frasi a carattere omofobo rivolte al collega T.R. Knight sarebbero il risultato di una menzogna, ma anche che la vera ragione della sua estromissione da Grey’s Anatomy sarebbe il razzismo. In particolare, la colpa sarebbe del vicepresidente esecutivo del network ABC, Howard Davine, ma non solo: Washington sostiene che Shonda Rhimes, alle orecchie della quale era arrivata una storia falsa ai tempi del suo licenziamento, sia d’accordo con lui.

Secondo l’attore, la regina di ABC si sarebbe schierata contro il vicepresidente del network che storicamente ospita le sue serie tv, sostenendo che dovrebbe essere messo sotto indagine per il suo “comportamento razzista e prevenuto”. TMZ, che ha riportato per primo la notizia, ha chiesto chiarimenti a un rappresentante di Shonda Rhimes ed è attualmente in attesa di una risposta.

Se ciò che Isaiah Washington afferma fosse vero, e se davvero la Rhimes fosse arrivata al punto da accusare una personalità importante di ABC pur di difenderlo, la situazione sarebbe grave e potrebbe portare alla luce gli scheletri nell’armadio del medical drama: solo pochi giorni fa, a commento dell’uscita di scena dei personaggi di April e Arizona, Washington aveva insinuato si trattasse di ragioni di budget come già accaduto con lui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.