Anche in Italia la svolta per Google Assistant: elenco app compatibili e come sfruttarle

Importante approfondimento a proposito di una piattaforma sempre più utilizzata dagli utenti italiani

2
CONDIVISIONI

Stiamo vivendo un periodo davvero ricco di novità per tutti coloro che sono sempre attenti alle innovazioni di Google Assistant. Il colosso di Mountain View, dopo aver esteso il proprio raggio d’azione a tablet e smartphone con versioni di Android più datate, come del resto vi abbiamo riportato quasi in tempo reale sulle nostre pagine, nelle ultime ore ha assicurato un altro importante plus al pubblico italiano, visto che possiamo parlare di pieno supporto a determinate app di terze parti in lingua italiana.

Va premesso per i nostri lettori che la selezione è al momento molto ristretta, visto che le uniche app pienamente compatibili con Google Assistant in lingua italiana risultano essere Akinator, Relax
Guru, Musement, SuperGuidaTV, Inter e Magic 8 Ball, senza ovviamente dimenticare Giallo Zafferano ed il Corriere della Sera. L’aspetto positivo, però, risiede nel fatto che secondo i primi feedback trapelati il loro funzionamento è del tutto privo di pecche.

Staremo dunque a vedere quando ci sarà un’interessante estensione delle app compatibili con Google Assistant in italiano, perché le premesse al momento sono più che incoraggianti. Per iniziare a sfruttare un servizio del genere, gli utenti non dovranno far altro che accedere all’area “Esplora”, per poi impartire comandi personalizzati per le singole applicazioni. Ad esempio, potreste ritrovarvi ad impartire comandi come “Ok Google, chiedi a”, oppure”Ok Google, attiva” in riferimento ad una specifica app compatibile con questo servizio.

Non resta che iniziare a testare Google Assistant dopo questo importante aggiornamento automatico, sperando che nel più breve tempo possibile i buoni feedback di cui vi parlavo prima possano in qualche modo determinare una maggiore estensione delle app in grado di rientrare in questa cerchia. Avete già testato le novità di cui vi ho parlato oggi? Fateci sapere commentando l’articolo di oggi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.