Al microscopio Huawei P20 Pro: scheda tecnica definitiva con dettagli tripla fotocamera

Il device definitivo il prossimo Huawei P20 Pro: tutto quello che c'è da sapere

11
CONDIVISIONI

Non ha davvero più segreti l’incredibile Huawei P20 Pro, grazie all’ultima soffiata portata alle luci della ribalta dal portale tedesco ‘winfuture.de‘, che ci ha fornito un quadro completo di tutte le specifiche tecniche che dovrebbero andare a contraddistinguere il relativo reparto del prossimo top di gamma del marchio cinese.

Partiamo dal fiore all’occhiello del device, ovvero dalla tripla fotocamera posteriore, composta tra un tris di sensori: uno da 40 MP pluricromatico, uno da 20 MP monocromatico ed un altro da 8 MP (teleobiettivo) per l’applicazione di diversi effetti (le apertura utilizzate sono comprese tra i seguenti valori: f/1.6 e f/2.4). Attraverso l’utilizzo combinato dei sensori da 40 e 8 MP, Huawei P20 Pro sarebbe perfino in grado di riprodurre uno zoom telescopico 5X (caratteristica che il produttore chiama ‘Zoom Ibrido’), senza perdere di dettagli e definizione.

Sul frontale ritroviamo un unico obiettivo da 24 MP, per autoscatti altrettanto ben realizzati. Huawei P20 Pro catturerà anche video in slow-motion, per tenere testa ai principali concorrenti.

Il lettore di impronte digitali, come potete vedere, dovrebbe essere posizionato sul fronte, a ridosso di una sottile banda sul versante sottostante. Il device integrerà uno schermo AMOLED da 6.1 pollici con risoluzione pari a 2240 x 1080 pixel (aspect-ratio di 19:9), con notch nella parte alta. A bordo il processore Kirin 970, 6GB di RAM e 128GB di storage (potrebbe esserne presentata anche una versione da 256GB). Non manca la certificazione IP67 ed una batteria da 4000 mAh (con supporto alla tecnologia Super Charge di casa Huawei).

Huawei P20 Pro sarà equipaggiato con Android Oreo 8.1 con EMUI 8.1, ma dovrebbe mancare il jack per le cuffie da 3.5 mm. Il prezzo finale dovrebbe corrispondere per l’Europa all’importo di 899 euro (salvo sorprese non preventivabili), con disponibilità nelle varianti cromatiche nera, blue e ‘Twilight’ (la nuance cangiante che trovate nell’immagine in anteprima).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.