Proposte di matrimonio e ricatti in Grey’s Anatomy 14×15, Alex e Jo a nozze nel finale di stagione? (Recensione e promo 14×16)

Nell'episodio di Grey's Anatomy 14x15 diretto da Ellen Pompeo la promessa di nozze di Alex e Jo e l'amara sorpresa per Meredith

714
CONDIVISIONI

Con l’episodio di Grey’s Anatomy 14×15 è stata aperta la strada a quello che potrebbe essere un nuovo matrimonio tra i personaggi del medical drama, probabilmente da mettere in scena nel finale di stagione come accaduto per la dodicesima.

L’ultimo matrimonio registrato in Grey’s Anatomy è infatti quello del season finale 12×24, che ha visto Amelia e Owen convolare a nozze dopo le titubanze di lei. Matrimonio rapidamente celebrato ed altrettanto rapidamente finito perché arrivato troppo in fretta e su poche basi. Diversa invece è la storia di Alex e Jo, insieme ormai dalla nona stagione e capaci di attraversare tra molti alti e bassi le peggiori crisi: ora che tutti gli ostacoli alla costruzione di una vita insieme sono stati superati dopo la morte di Paul Stadler, che teneva inchiodata Jo al suo precedente matrimonio, nulla impedisce di mettere su famiglia, nemmeno le legittime ambizioni di carriera di Jo che si candida per borse di studio un po’ ovunque.

Grey’s Anatomy 14×15 si è concluso con un’insolita proposta di matrimonio arrivata proprio dalla specializzanda con tanto di anello già il dito al suo Alex: il colpo di scena chiude un episodio ricco di dramma e pathos in cui la vicenda di un giovane ragazzo omosessuale e innamorato che deve subire un trapianto di cuore riporta alla memoria dei medici che seguono il caso alcuni ricordi del passato.

Per Alex si tratta di rivivere un primo amore che lo ha fatto soffrire perché incapace di comprendere la sua delicata situazione familiare con una madre sola e schizofrenica, mentre Jo ricorda la prima storia da cui è fuggita quando ancora adolescente viveva in auto e non ha avuto il coraggio di intraprendere una relazione seria con il suo primo amore. Infine per Maggie si è trattato di ricordare la prima volta che si è dichiarata ad un ragazzo col suo solito fare da nerd. Per tutti e tre il ricordo del primo amore si è trasformato in una molla per vivere il presente con più coraggio: Alex è tornato a casa con la voglia di recuperare il vecchio anello di fidanzamento che aveva comprato per Jo, mentre lei se l’era già infilato al dito pronta a mettere finalmente radici e a riconoscere che Alex e la sua “casa” e il suo “cuore”, chiedendogli di sposarla. Infine Maggie ha trovato nell’accettazione delle sue stranezze il coraggio per farsi avanti con Jackson e dare una possibilità a questa storia in erba che la mette a disagio e la rende vulnerabile.

L’episodio ha segnato un passo in avanti anche per April, che finalmente ha trovato qualcuno con cui affrontare la sua crisi spirituale scoprendo che anche Tom Koracick, dietro la sua corazza, nasconde una sofferenza simile alla sua, la perdita di un figlio e la crisi di fede che ne è conseguita, ma anche il ritrovamento della stessa attraverso la volontà di connettersi con l’aldilà.

Quella che sembra impantanarsi invece è la situazione di Meredith, che riesce finalmente a sapere cosa nasconde Marie Cerone: l’ex amica del cuore di sua madre in realtà è in cerca di vendetta perché è stata esclusa dalla pubblicazione della ricerca grazie alla quale Ellis Grey ha ricevuto il suo Harper Avery.

Un tradimento che la Cerone non ha mai dimenticato e per il quale oggi chiede a Meredith di essere riabilitata di fronte all’opinione pubblica, di fatto ricattandola: il rifiuto della Grey di rimettere in discussione l’eredità lasciata in campo medico dalla defunta madre senza avere la possibilità di conoscere il suo punto di vista fa sì che tra lei e la Cerone sia ormai guerra aperta. Da un lato Meredith chiede di poter acquistare il brevetto per il polimero necessario all’implementazione della sua ricerca sulla rigenerazione dei microfegati, mentre dall’altro la Cerone rifiuta di venderglielo e rilancia: avendo il polimero e tutti i dettagli sulla ricerca della Grey, ora la sua società potrà svilupparla e pubblicarla come “metodo Cerone” (in contrapposizione al “metodo Grey” da cui fu esclusa vent’anni prima). Sarà questa la sua rivincita nei confronti di Ellis, di cui a fare le spese sarà un’incolpevole Meredith. Stretta tra la necessità di onorare il ricordo di sua madre e la volontà di portare avanti il proprio lavoro senza subire le conseguenze di un passato di cui non ha colpe, Meredith dovrà trovare il modo per venire a capo di una situazione che potrebbe costarle la borsa di studio da 5 milioni di dollari messa in palio dall’ospedale, per non parlare del prestigio della sua carriera di medico.

Come sempre a darle manforte in questa situazione c’è Alex, ma in un clima di ritrovata serenità familiare ci sono anche le sue sorelle Maggie ed Amelia (quest’ultima si lascia andare ad una piacevole citazione da Orphan Black, chiamando le sorelle “sestas”).

Quest’ultima parte di stagione di Grey’s Anatomy sara dunque decisamente incentrata sul dilemma di Meredith: lasciare che la sua ricerca venga diventi il “metodo Cerone” o regolare i conti col passato e rimettere in discussione la memoria di sua madre?

Con quest’episodio Ellen Pompeo ha dimostrato ancora una volta di essere matura per la regia, conferendo al racconto un buon ritmo e una buona identità visiva nella sua seconda prova dietro la macchina da presa.

Ecco il promo di Grey’s Anatomy 14×16, che contiene anche quello della première dello spin-off Station 19.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.