Il primo bacio di Maggie e Jackson in Grey’s Anatomy 14×14 è flop storico di ascolti, recensione e promo 14×15

In Grey's Anatomy 14x14 il primo bacio di Maggie e Jackson e un nuovo nemico per Meredith

1581
CONDIVISIONI

Dopo lo shock causato dall’annuncio a sorpresa dell’uscita di scena dei personaggi interpretati da Jessica Capshaw e Sara Drew, l’episodio di Grey’s Anatomy 14×14 ha subito un calo clamoroso degli ascolti negli Stati Uniti.

Trasmesso giovedì 8 marzo su ABC, il più recente episodio di Grey’s Anatomy 14 ha fatto segnare i peggiori ascolti della serie dal 2011 ad oggi, con soli 7.1 milioni di spettatori a fronte della media di oltre 8 milioni che la serie continua a totalizzare nonostante sia giunta alla quattordicesima stagione.

Non è possibile, ovviamente, stabilire un nesso diretto di causalità, ma il fatto che un tonfo tale sia arrivato sulla scia della notizia del licenziamento delle due attrici veterane dello show fa molto riflettere su come il pubblico abbia accolto quella che è stata definita “una scelta creativa” da parte della showrunner e sceneggiatrice Krista Vernoff.

C’è anche da dire che questo episodio, arrivato dopo il blackdoor pilot di Station 19 (lo spin-off di Grey’s Anatomy sui pompieri di Seattle) non ha fornito grandi emozioni se non per i due colpi di scena nel finale.

Tutto l’episodio ha infatti ha ruotato più che altro intorno ai casi medici affrontati dai dottori del Gray Sloan, dalla paziente di Amelia ed Alex al progetto sperimentale di rigenerazione del fegato di Meredith, passando per l’incidente di April che colpita da un pallone da rugby in sala trauma si ritrova a tagliare di netto l’orecchio di una paziente. Il tutto condito con le inevitabili vicissitudini personali di alcuni dottori, come la ritrovata attrazione tra Amelia e Owen e la storia di Maggie con un certo Clive.

Proprio quest’ultima, finora marginale storyline ha riservato la prima sorpresa dell’episodio: il broker finanziario è sposato e ha ingannato Maggie fin dall’inizio della loro relazione, scoperta che scatena la gelosia e il senso di protezione di Jackson, fino a portare al colpo di scena (in verità ormai atteso da tempo) del primo bacio tra i due. Peccato che questa coppia fortemente voluta dagli sceneggiatori non sia proprio in grado di convincere nessuno, un po’ perché Maggie è uno dei personaggi più petulanti e fastidiosi che Grey’s Anatomy abbia prodotto, un po’ perché il conto in sospeso tra April e Jackson merita molto di più che essere messo in soffitta a favore di una storia tra Avery e la sua quasi sorellastra (i loro genitori, Catherine e Richard, sono sposati). Peccato perché invece la scena è scritta benissimo: Jackson immagina un primo appuntamento con Maggie e glielo racconta nei dettagli dalla cena al ristorante italiano fino al ritorno a casa, che culmina in un bacio non solo immaginato ma vissuto realmente sulla porta di Meredith.

È proprio la Grey ad interrompere questo primo approccio tra i due chiedendo l’aiuto della sorella: dopo aver incontrato Marie Cerone, la detentrice del brevetto del polimero necessario per la sua ricerca e aver scoperto che era un’amica di famiglia (al punto da chiamarla “zia Marie”), Meredith scopre da Richard che in realtà lei e sua madre Ellis si odiavano per ragioni ai più sconosciute. E così arriva il secondo colpo di teatro di questo episodio: nell’ultima scena la protagonista realizza di aver mostrato tutta la sua ricerca, con dati, esperimenti e progetti, ad una potenziale nemica che ora può rubarle tutto. L’unico modo per capire se davvero quella che da bambina riteneva una persona di fiducia ora è in cerca di una tardiva vendetta è ripescare informazioni dal passato. Ed ecco riemergere i mitici diari di Ellis Grey, che tanto sono stati importanti nella quinta stagione della serie.

Non sono mancati spunti interessanti in quest’episodio, come ad esempio la richiesta della paziente di Alex di ottenere la somministrazione della marijuana a fini terapeutici, legalizzata in diversi paesi, per affrontare gli effetti collaterali della chemioterapia: un tema ancora tabù in molte società, tra cui quella italiana, e a quanto pare non ancora pienamente accettato neanche negli Stati Uniti. Ma indubbiamente il clou di quest’episodio sta da un lato nell’inizio di una relazione tra Maggie e Jackson sotto gli occhi di una April sempre più in crisi, lasciva e dedita all’alcol, e dall’altro nell’individuazione di un nuovo villain per Meredith, che dall’alto del suo Harper Avery deve guardarsi le spalle da questa misteriosa minaccia.

Non resta che capire se nei prossimi episodi la guest star Rachel Ticotin nei panni di Marie Cerone saprà imprimere una svolta a questa storyline, che potrebbe rivelarsi ricca di dramma e pathos. Mentre sul fronte del nuovo, inutile e noioso triangolo amoroso Maggie-Jackson-April, già bocciato a priori dal pubblico, meglio stendere un velo pietoso.

Ecco il promo di Grey’s Anatomy 14×15 dal titolo Old Scars, Future Hearts, diretto dalla protagonista Ellen Pompeo.

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.