Come aderire su Honor 7X al programma beta Oreo, ufficiale in Italia

Anche per l'Italia su Honor 7X il programma beta Oreo, come prenderne parte

2
CONDIVISIONI

Buone notizie per i possessori italiani di Honor 7X, visto che anche per il nostro Paese è ufficialmente partito il programma beta dell’aggiornamento ad Android Oreo 8.0, che ricordiamo essere basato sull’interfaccia EMUI 8.0, l’ultimo lavoro del brand cinese per i dispositivi a marchio Huawei e Honor.

Vi state chiedendo come fare per aderire? In realtà la procedura è molto semplice: atterrate su questa pagina per scaricare il file APK beta a bordo del vostro Honor 7X, lanciatela ed accedete attraverso il vostro ID Huawei, e seguite il percorso ‘Personale > Partecipa al progetto > Progetto disponibile‘.

Il programma, oltre ad essere disponibile per l’Italia, è stato aperto anche in territorio tedesco, spagnolo e francese. La cosa rappresenta senz’altro un’ottima opportunità per gli utenti che hanno deciso di puntare su Honor 7X, che presto riceverà le soluzioni software più all’avanguardia tra quelle attualmente in circolazione. Ve ne ricordiamo qualcuna, giusto per completezza di informazione: Notification Dots, modalità Portrait e Picture-in Picture, tempo di avvio decisamente ridotti, migliore gestione dei consumi dei processi in background, velocità ed efficienza del sistema di gran lunga maggiori, Android Instant Apps, e tante altre ancora.

Tenete presente che entrare a far parte del programma beta significa anche accettare la possibilità di avere a che fare con qualche bug, visto che pur sempre di una beta si sta parlando, e non della versione finale, che comunque dovrebbe arrivare a stretto giro, sempre che le cose prendano la piega giusta a cavallo di questo programma beta.

Honor 7X non poteva che abbracciare l’aggiornamento Oreo, ben condito dall’esperienza utente offerta dall’EMUI 8.0, che abbiamo avuto l’opportunità di testare personalmente nella prova fatta per la recensione di Honor 9 Lite. L’interfaccia ha raggiunto un livello di maturità tale da potersi considerare al pari delle controparti più blasonate, cui adesso non ha proprio nulla da invidiare. Adesso non vi resta che decidere se aderire o meno al programma beta, accettandone tutte le condizioni. Fateci sapere.

Commenti (4):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.