Kevin Spacey indagato per una terza accusa di molestia sessuale, ancora guai per l’ex star di House of Cards

Kevin Spacey indagato nuovamente per molestie sessuali: le denunce a suo carico non si placano, mentre Scotland Yard prosegue nella raccolta delle testimonianze.

7
CONDIVISIONI

Kevin Spacey indagato per una terza accusa di molestia sessuale a suo carico. L’inchiesta di Scotland Yard sull’attore Premio Oscar, sommerso da una valanga di denunce di vario genere – dall’abuso di potere ai comportamenti sessuali impropri – si estende a Londra e dintorni.

Mentre Scotland Yard non ha fornito alcun nome ufficiale, un portavoce della polizia ha confermato che la nuova accusa riguarda la stessa persona che attualmente è indagata per altri due casi di molestie sessuali, le stesse che il magazine People aveva attribuito a Kevin Spacey.

In un comunicato stampa del Metropolitan Police si legge:

“Il 13 dicembre abbiamo ricevuto una denuncia a carico di un uomo che avrebbe aggredito sessualmente un altro uomo (la terza vittima) nel 2005 a Westminster. Gli agenti del commando di abusi minorali e molestie sessuali stanno indagando.”

Già qualche mese fa, la notizia di Kevin Spacey indagato rimbalzava sui media di tutto il mondo, poiché Scotland Yard stava raccogliendo la testimonianza di un altro uomo che sarebbe stato molestato dall’attore a Lambeth. I fatti risalirebbero al 2008, e anche stavolta la polizia di Londra non aveva divulgato l’identità dell’assalitore in maniera ufficiosa, ma tutti gli episodi sono stati ricondotti all’ex star di House of Cards.

Attualmente, sia Scotland Yard che indagini interne al teatro Old Vic – dove Kevin Spacey è stato direttore artistico dal 2004 al 2015 — hanno dichiarato che ben venti uomini avrebbero accusato l’attore di aver adottato una condotta sessualmente impropria nei loro riguardi.

Alla luce degli scandali, Kevin Spacey si è rivolto a una struttura per curare la dipendenza dal sesso, dove pare stia facendo trattamenti da circa due mesi. Tuttora, il suo team non ha ancora rispondo ad alcuna di queste accuse di molestie, i cuoi casi sono stati aperti dopo le confessioni dell’attore Anthony Rapp, quattordicenne all’epoca dei fatti. In un messaggio su Twitter, Spacey ha dichiarato di non ricordare nulla dell’incidente, scusandosi per il suo comportamento da “uomo ubriaco” e facendo coming out.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.