Problemi ricorrenti e nuovo aggiornamento su Asus ZenFone 2: replica ufficiale il 21 novembre

Abbandonato o ancora attuale il popolarissimo smartphone Android? Situazione aggiornata a fine novembre

8
CONDIVISIONI

Ci sono alcune questioni da circa due mesi irrisolte per i tantissimi utenti che in questi due anni abbondanti hanno deciso di acquistare un Asus ZenFone 2, in particolare la versione ZE551ML, la cui mole di vendite è andata oltre ogni aspettativa del produttore asiatico. Come vi ho riportato lo scorso 28 settembre, infatti, ci sono dei problemi che persistono per questa famiglia di device e, a conti fatti, da quel momento non c’è stato più alcun aggiornamento ufficiale in grado di metterci una pezza.

Quelli più frequenti, oltre ovviamente alla durata della batteria (necessariamente legata anche all’usura della stessa dopo un elevato numero di cicli di cariche per chi si è portato a casa un Asus ZenFone 2 nella primavera del 2015), si concentrano soprattutto sugli spegnimenti improvvisi dello smartphone (non solo quelli segnalati con il 15% di carica residua), senza dimenticare la spinosa questione riguardante la mancata apparizione della schermata di risposta nel momento in cui c’è una chiamata in arrivo.

Il fatto stesso che questi problemi vengano registrati solo da parte degli utenti che dispongono di un Asus ZenFone 2, evidentemente, ha reso la questione non così prioritaria per il produttore. Tuttavia, se da un lato la questione batteria può essere risolta con la sua sostituzione, soprattutto nel caso in cui non abbiate più nulla da perdere essendo scaduta la garanzia dello smartphone, per gli altri punti occorre per forza di cose un nuovo aggiornamento software.

In questo senso stamane ho provato a contattare Asus Italia all’interno della sua pagina Facebook, ricevendo un feedback attualmente pubblico e visibile a tutti. Come potrete notare dal commento dell’azienda, lo sviluppo software per l’Asus ZenFone 2 ancora non è stato abbandonato e presto potrete toccare con mano un nuovo aggiornamento per questo device. Cosa vi aspettate nei prossimi mesi? Ci saranno effettivamente altre patch per un modello così popolare in Italia?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.