Problemi burn-in su Google Pixel 2 e Pixel 2 XL: test valutazione ed eventuali risvolti

Purtroppo anche i Google Pixel 2 e Pixel 2 XL sembrano soffrire di problemi di burn-in

1
CONDIVISIONI

Alcuni Google Pixel 2 e Pixel 2 XL soffrono di problemi di burn-in, ovvero la visualizzazione residua di alcuni elementi dell’immagine mostrata in precedenza per un lungo intervallo di tempo (succede con i pannelli di tipo OLED, si tratta di un disturbo fin troppo frequente). A distanza di circa 7 giorni di utilizzo, un certo numero di utenti ha preso a lamentarsi dell’anomalia, che si può concretizzare, volendo fare un esempio, nella foto che vi alleghiamo a seguire, dove non avrete difficoltà a scorgere la barra di navigazione, impressa sullo sfondo grigio.

Se anche dovesse verificarsi una situazione analoga, non bisognerà comunque farsi prendere dal panico: un episodio del genere si è fatto registrare lo scorso anno con la prima linea dei Google Pixel e Pixel XL, con pronta sostituzione in garanzia da parte del colosso di Mountain View delle unità difettose. Big G ha fatto, nel frattempo, sapere di star già svolendo delle indagini interne, meglio capire l’entità del problemi di burn-in che sembra interessare i Google Pixel 2 e Pixel 2 XL, specie in relazione al numero approssimativo dei pezzi coinvolti.

Avete messo le mani sul nuovo googlefonino, e temete la vostra unità possa essere affetta dal problemi di burn-in? Per verificarlo, potrete scaricare l’applicazione ‘Display Test‘ dal Play Store, e prendere visione delle varie schermate colorate a tutto display (per valutare il difetto in questione, vi consigliamo di optare per il colore nero e rosso, od all’occorrenza bianco o grigio, che vi consentiranno di prendere subito coscienza di eventuali difetti ai pixel.

Nulla di irreparabile in ogni caso, visto che, come da sua politica dell’anno scorso, l’azienda non opporrebbe obiezioni alla sostituzione dell’unità fallata, in caso di conferma diagnostica dei problemi di burn-in, a ridosso dei Google Pixel 2 e Pixel 2 XL. Procediamo per gradi, esaminando intanto la resa dei display dei due ultimi arrivati, che potrebbero anche non riportare il danno sopra indicato.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.