VAR espelle Bonucci, ex Juventino impunibile

La tecnologia ed il passaggio al Milan hanno cambiato la vita e la carriera di Bonucci. Quando giocava con la Juve, Bonucci godeva di una sorta d'impunità frutto della sudditanza psicologica. Non temeva di scontrarsi testa a testa con il direttore di gara e non esitava ad osare ogni mezzo per fermare i rivali. Questi modi bruschi erano tollerati dai direttori di gara. Adesso la musica per Bonucci è decisamente cambiata. Il Milan di oggi non è potente come la Juventus ed anche Bonucci paga dazio

205
CONDIVISIONI

La caduta degli dei impuniti. Bonucci è il primo espulso dal VAR . Quando vestiva la casacca bianconera la faceva franca. Adesso Bonucci è diventato un giocatore normale soggetto ai cartellini gialli e persino ai rossi. L’arbitro Giacomelli ha espulso il difensore del Milan Bonucci reo di una gomitata ai danni di Rosi. Bonucci è incredulo: da bianconero l’arbitro che gli sventolava un cartellino giallo  in faccia era raro come un panda. Il cartellino rosso probabilmente Bonucci ignorava addirittura  potesse esistere. La VAr introdotta in questa stagione ha mutato il corso della storia.

Il fallo di Bonucci era sfuggito al direttore di gara invitato dai colleghi a rivedere l’azione alla moviola. Giacomelli, con l’aiuto della tecnologia, ha comminato l’espulsione a Bonucci che con tutta probabilità sarà costretto a saltare le prossime gare ivi compresa quella attesissima contro la Juventus (leggi di più)

La tecnologia ed il passaggio al Milan hanno cambiato la vita e la carriera di Bonucci. Quando giocava con la Juve, Bonucci godeva di una sorta d’impunità frutto della sudditanza psicologica. Non temeva di scontrarsi testa a testa con il direttore di gara e non esitava ad osare ogni mezzo per fermare i rivali. Questi modi bruschi erano tollerati dai direttori di gara. Adesso la musica per Bonucci è decisamente cambiata. Il Milan di oggi non è potente come la Juventus ed anche Bonucci paga dazio.

I falli che prima gli arbitri valutavano con molta bonomia, sono adesso sanzionati senza pietà grazie all’occhio tecnologico al quale non sfuggono le gomitate malandrine, anche le gomitate dei potenti come Bonucci. Sono sempre perplesso rispetto alla pretesa di dirimere ogni episodio tecnico con la tecnologia, ma quando si tratta di gioco violento sia benvenuta la VAR. I gesti antisportivi meritano la massima sanzione per rispetto degli atleti e della regolarità del gioco.

Commenti (2):
io

la banalita’ di quest’ articolo e’ capace di rendere persino la Juve simpatica…..ma caro Iannicelli scrivi almeno usando il buon senso, non sparando cazzate giusto per scrivere qualcosa

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.