Una settimana all’uscita di Google Pixel 2 e Pixel XL 2: delusione fotocamera rispetto ad iPhone X?

Nessun doppio sensore ma nuova modalità ritreatto: scelta azzardata di Mountain View.

7
CONDIVISIONI

Manca una settimana esatta dall’uscita dei Google Pixel 2 e Pixel XL 2. I due smartphone saranno presentati nel corso di un evento dedicato mercoledì prossimo 4 ottobre e sulla base delle informazioni in nostro possesso normale che si cominci a tirare le somme sull’operato di Mountain View, magari confrontandolo con quello del principale rivale Apple, esaminato in particolar modo per il suo iPhone X.

Una delusione cocente vorrebbe stamparsi sulle facce dei fan di Big G, visto che una grave mancanza ormai certa dei futuri Google Pixel 2 dovrebbe essere l’assenza di una fotocamera a doppio sensore, oramai uno standard acclarato per gran parte dei produttori di device mobili. Insomma a Mountain View avrebbero deciso di non approfittare di una tecnologia che oramai ha convinto anche il produttore Samsung e questa scelta, permettetemi di dirlo, mi sembra alquanto anacronistica. Se pensiamo, in ultima battuta, allo sforzo profuso da Apple sul suo iPhone X in uscita a novembre per il quale ha  addirittura optato per un doppio sensore ridisegnato con orientamento verticale (e non orizzontale come nel caso dell’ iPhone 8 Plus), viene almeno da pensare che Google abbia avuto le sue buone ragioni per non affidarsi alla doppia componente. Le motivazioni reali tuttavia, difficilmente saranno rese note nel breve periodo.

Il produttore di cui si è avvalso Google per i suoi Pixel 2  è ormai risaputo da tempo: si tratta infatti di HTC che seppur non garantirà il doppio sensore per la fotocamera avrebbe lavorato intensamente con Google per garantire un ottimizzazione software davvero notevole per la singola componente. Secondo quanto trapelato dall’esperto di Android Police @ArtemR sembrerebbe Infatti certa l’integrazione di una nuova modalità Ritratto tra le opzioni disponibili per scattare una foto, con la possibilità di mettere in risalto un soggetto in primo piano e sfocare al contrario lo sfondo. Sara di certo interessante constatare come i progettisti abbiano garantito buoni risultati senza la presenza di un doppio sensore ma per il momento, ad una settimana esatta dal lancio del device, resta un po’ di delusione per l’ultima strategia Google.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.