Due mesi e mezzo senza aggiornamenti per Asus ZenFone 2: situazione e replica ufficiale

Che fine ha fatto il popolarissimo smartphone Android? Proviamo ad analizzare la situazione aggiornata al 10 settembre

46
CONDIVISIONI

La settimana conclusiva di agosto è stata in parte segnata dalle prime mosse degli sviluppatori impegnati sulla LineageOS 15.0, grazie alla quale tra non molto potremo provare l’aggiornamento Android Oreo anche a bordo dell’Asus ZenFone 2 con un pacchetto software alternativo. Tuttavia, non possiamo certo dimenticarci di coloro che sono invece legati ai soli rilasci ufficiali del produttore asiatico, ragion per cui oggi 10 settembre ho ritenuto opportuno condividere con voi un punto della situazione.

L’ultimo aggiornamento ufficiale per l’Asus ZenFone 2, quello che per semplicità ho più volte denominato “327” vista la sua sigla numerica, risale a metà giugno. Contrariamente a quanto riportato pochi giorni dopo la sua distribuzione ufficiale, con il trascorrere delle settimane i feedback da parte degli utenti hanno messo in evidenza un ulteriore calo per la durata della batteria, seppur in misura non così evidente. Tanto è bastato per creare aspettative nei confronti di un ulteriore upgrade ottimizzato in primis sulla variante ZE551ML.

Ebbene, a tal proposito ho individuato un riscontro ufficiale incoraggiante da parte della divisione italiana. Attraverso la propria pagina Facebook, l’azienda ha cercato di gettare acqua sul fuoco facendo sapere ai possessori di un Asus ZenFone 2 che sono in programma ulteriori aggiornamenti software per migliorare l’esperienza di utilizzo dello smartphone in questione. Presa di posizione per nulla scontata, se pensiamo che ormai ci avviamo con grande velocità alla soglia dei due anni e mezzo di vita per questo modello.

Insomma, aggiornamento correttivo necessario e a quanto pare in cantiere per chi è ancora legato ad un Asus ZenFone 2. Come sempre, il consiglio è di restare sintonizzati sulle nostre pagine per ottenere informazioni in tempo reale sulle mosse del produttore, per nulla intenzionato ad abbandonare uno smartphone ancora molto diffuso nonostante la discutibile rinuncia ufficiale ad Android Nougat poco meno di un anno fa.

Commenti (4):

Giuseppe

Questo smartphone dal punto di vista aggiornamenti… Ha lasciato parecchio a desiderare sin dall’inizio e lo dico da ex possessore. Adesso ho G6. Another world.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.