Drew Barrymore firma Black Rose Anthology per The Cw: l’horror si tinge di rosa

Drew Barrymore strizza l'occhio all'horror firmando la nuova serie ordinata da The CW, Black Rose Anthology

5
CONDIVISIONI

Diari o antologie poco importa per il pubblico di The CW ma, soprattutto, per i fan di Drew Barrymore pronta a firmare la produzione di Black Rose Anthology. La serie horror si tinge di rosa per un progetto che vede uno stuolo di donne al potere a cominciare proprio da Drew Barrymore che ne siglerà la scrittura e la produzione.

The CW ha annunciato di aver messo in sviluppo Black Rose Anthology, una serie horror scritta e diretta interamente da donne firmata proprio dalla famosa attrice e da Nancy Juvonene, ex co-showrunner di Scream di MTV. Drew Barrymore non è nuova al genere soprattutto alla luce del fatto che lei stessa sta prendendo parte alla serie Netflix Santa Clarita Diet che, proprio qualche settimana fa, ha ottenuto il rinnovo per una seconda stagione.

Blotevogel scriverà lo script pilota per Black Rose Anthology  che ci porteranno alla scoperta di alcuni dei timori più profondi dell’umanità visti da un’unica prospettiva, quella di una donna. I temi classici del terrore saranno affrontati attraverso i sentimenti di colpa, gelosia, repressione, paranoia, follia, ossessione sessuale e sopravvivenza.

Sempre Blotevogel si occuperà della produzione esecutiva insieme a Jamie Denenberg e Kevin Abrams di Alpine Labs ma anche la stessa Drew Barrymore. Black Rose Anthology potrebbe avere l’onere di combinare l’horror con una prospettiva femminile che porta ad un totale rischio nella narrazione in un territorio in cui è già difficile penetrare e rimanere a galla.

Il pubblico horror è sempre molto esigente e bastano pochi dettagli per scadere nel già visto o, ancora peggio, nel più duro dei fallimenti. Rimane il fatto che, già con The Vampire Diaries e iZombie, The CW è riuscito a conquistare il suo pubblico e la serie di Drew Barrymore potrebbe proprio fare al caso loro.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.