In aggiornamento il OnePlus 5: fondamentale miglioramento video e alcuni problemi risolti

Tra ottimizzazioni e bug risolti, il OnePlus 5 si rivela sempre più un vero affare.

7
CONDIVISIONI

Un aggiornamento è in distribuzione su tutti i OnePlus 5 nuovi di zecca. L’update del firmware OxygenOS alla sua versione 4.5.7 sta procedendo via OTA già in queste ore. Se, all’apparenza, il rilascio potrebbe sembrare minore, c’è da  sottolineare  un grande passo in avanti compiuto dagli sviluppatori in riferimento alla registrazione dei video alla loro massima risoluzione, ossia in 4K. Non mancano poi, la risoluzione di alcuni bug e altri miglioramenti generali delle prestazioni.

Parto proprio dalla novità più importante, ossia quella relativa alla tecnologia EIS introdotta proprio con questo update.. Si tratta della stabilizzazione elettronica dell’immagine, che ora verrà garantita non solo  nel caso di clip girate in Full HD ma anche in 4K. Una mancanza del software originaio di questo top di gamma dal buon rapporto qualità/prezzo, che in molti possessori avevano fatto notare  nella community ufficiale del brand e alla quale, nel brevissimo tempo, si è posto rimedio.

Quali altre novità porta con se il nuovo aggiornamento pensato per il OnePlus 5? Chiaro come il device sia stato contemporaneamente adeguato anche all’ultima patch di sicurezza del mese di luglio (lo stesso vale anche per il pacchetto GMS) ma tra le novità che potrebbero pure balzare agli occhi c’è l’introduzione del nuovo font OnePlus Slate.

Passando invece alle ottimizzazioni dell’ultimo software disponibile, ecco che gli esperti hanno lavorato pure ad un miglioramento della connettività Wi-Fi sul OnePlus 5, ad  una più intuitiva regolazione della luminosità automatica e cosa ancora più importante e che  interesserà la totalità dei possessori del nuovo device, pure ad un aumento dell’autonomia della batteria, anche se solo quando in standby.

In ultima battuta, i problemi risolti sul OnePlus 5 dagli sviluppatori. In particolare, è stato sistemato un bug per il quale, anche con le cuffie inserite, lo speaker del telefono continuava a produrre suono. Altro piccolo errore superato  riguarda il suono dell’otturatore attivo anche in modalità silenziosa ed infine si è provveduto pure a lavorare alla mancanza di canali suono durante la registrazione video. Insomma, mica poca roba.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.