Wormwood e Suburra in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia 2017, Netflix conquista la Biennale

Alla conferenza di apertura della Mostra del Cinema di Venezia 2017 è stato annunciato che saranno mostrate Wormwood e Suburra in anteprima

70
CONDIVISIONI

Wormwood e Suburra in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia 2017: dopo le polemiche sorte a Cannes, sembra che Netflix e le sue serie tv siano riusciti a conquistare il Festival del Cinema italiano per eccellenza, in programma tra il 30 agosto e il 9 settembre 2017.

Alla conferenza di apertura della 74ª edizione della Mostra, tenutasi nella mattinata di questo giovedì 27 luglio a Roma, è stato annunciato che la miniserie di Errol Morris e la prima serie tv italiana targata Netflix verranno mostrate in anteprima nel corso della manifestazione. Per Suburra si tratta di un’anteprima mondiale, mentre Wormwood sarà mostrata solo pochi giorni prima ad un altro festival, del quale il direttore Alberto Barbera non ha rivelato il nome.

La data delle proiezioni di Wormwood e Suburra in anteprima non è stata rivelata, ma per quanto riguarda la serie con Alessandro Borghi si sa che saranno mostrati i primi due episodi nell’ambito del Cinema del giardino; sia la première che il secondo episodio saranno diretti da Michele Placido.

Suburra – La serie, riguardo la quale vi abbiamo proposto un’intervista esclusiva su location e riprese, uscirà il 6 ottobre su Netflix e si porrà come prequel rispetto all’omonimo film, uscito nel 2015 e diretto da Stefano Sollima. Nel cast figurano Alessandro Borghi, Giacomo Ferrara, Eduardo Valdarnini, Claudia Gerini, Filippo Nigro, Francesco Acquaroli e Adamo Dionisi, mentre tra i registi che dirigeranno gli episodi, oltre a Michele Placido, si annoverano Andrea Molaioli e Giuseppe Capotondi.

Wormwood è invece una miniserie a metà tra il documentario e la fiction che racconta la storia della misteriosa morte dello scienziato dell’esercito americano Frank Olson, interpretato da Peter Sarsgaard, e degli incessanti sforzi di suo figlio per portare a galla la verità. La regia sarà firmata da Errol Morris, vincitore dell’Oscar al miglior documentario nel 2004 per The Fog of War: La guerra secondo Robert McNamara, mentre la sceneggiatura porterà la firma di Molly Rokosz e Steven Hathaway, già collaboratori di Morris.

Lascia un commento: