Meraviglia Samsung Galaxy Note 3 Italia: dopo un anno l’aggiornamento XXSGBQA1 per Vodafone, cosa aspettarsi?

Quel che non ci aspettavamo dal Samsung Galaxy Note 3, aggiornamento improvviso per i brand Vodafone

Resuscita anche il Samsung Galaxy Note 3 in Italia, nell’ambito dei brand Vodafone. Dopo circa un anno, l’azienda sudcoreana decide di rivolgere nuovamente la propria attenzione al phablet di terza generazione, proponendo per il modello una nuova serie firmware.

Ciononostante, siamo proprio sicuri lo sforzo serva a qualcosa? Francamente, proprio no: apprezziamo la briga che il produttore si è preso nel riportare alla luce, almeno formalmente, un telefono risalente al lontano 2013, ma, a conti fatti, l’aggiornamento cambia ben poco le carte in tavola.

Ecco i dettagli:

Samsung Galaxy Note 3 Vodafone
PDA: N9005XXSGBQA1
CSC: N9005VFGGBOL2
CHANGELIST: 45405437
BUILD DATE: 05.01.2017
Android security patch level: 01.12.2015

La data in cui il firmware ha lasciato i laboratori della casa sudcoreana è il 5 gennaio 2017, ma la patch di sicurezza inclusa risale a dicembre 2015, un po’ indietro negli anni, per usare un eufemismo. L’aggiornamento per i Samsung Galaxy Note 3 Vodafone è stato rilasciato, nessuno lo mette in dubbio, ma il produttore avrebbe anche potuto tranquillamente risparmiarselo, visto che, almeno sulla carta, nulla cambierà ai possessori. Non sappiamo cosa dica il changelog, ma vi invitiamo a non entusiasmarvi troppo per questo update, di cui proprio non riusciamo a capire l’effettiva utilità.

Impiegare circa un anno per sfornare un nuovo aggiornamento software per il Samsung Galaxy Note 3, per poi dotarlo di una patch di sicurezza risalente al dicembre 2015 non ha prezzo, lasciatecelo dire. Benché non ci siano novità immediatamente visibili, speriamo almeno che quest’ultimo aggiornamento N9005XXSGBQA1 possa migliorare la qualità di tenuta del phablet di terza generazione.

Non appena vi verrà notificato il pacchetto, sappiate che la sua installazione non comporterà la perdita dei vostri dati, anche se, in ogni caso, è altamente raccomandato effettuare un ripristino ai dati di fabbrica (non prima di aver salvato un regolare backup). Se avete qualcosa da voler portare alla nostra attenzione, fate pure :)

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.