Guida Resident Evil 7 Biohazard alle Boss Fight e ai Finali Alternativi

Un utile aiuto ai giocatori in difficoltà contro i Boss di fine livello, ed una scorciatoia per chi volesse vedere tutti i finali presenti nel titolo

7
CONDIVISIONI

Titoli come il recentissimo Resident Evil 7: Biohazard, rilasciato soltanto qualche giorno fa, il 24 Gennaio, rientrano a pieno titolo nella categoria di giochi che spingono al limite le capacità dei videogiocatori per la mole di contenuti tutti da scoprire: come i suoi predecessori, anche questa settima iterazione della numerazione originale è ben più profonda di quanto un primo walkthrough possa permettere di capire, con tantissimi oggetti da collezionare disseminati nei posti più disparati, senza contare le immancabili sfide che porteranno conseguenze sostanziali sotto il profilo della narrazione.

Se ieri abbiamo approfondito uno dei temi più caldi per i giocatori che fanno del “completismo compulsivo” il proprio mantra videoludico, con l’utilissima guida ai collezionabili, oggi ci occupiamo di due situazioni altrettanto intriganti; la prima è sicuramente la più spinosa, e ha portato indubbiamente tanti pad a fare la conoscenza ravvicinata con le mura domestiche: stiamo ovviamente parlando delle Boss Fight, sempre foriere di immancabili turpiloqui, complici pattern d’attacco non sempre chiarissimi fin da principio, e che finiscono per variare sostanzialmente nelle fasi clou dello scontro, un fattore che tende a spiazzare ben più di un giocatore, costringendo quindi a riprendere la battaglia dall’inizio. Chi volesse prendere una “scorciatoia” allo studio metodico delle mosse avversarie, può quindi sfruttare l’utilissima guida qui riproposta in video, per concentrarsi maggiormente quindi sulle fasi esplorative, un balzo (per la paura) dopo l’altro.

Altrettanto interessante è la seconda video guida che vi proponiamo quest’oggi, che analizza invece la metodologia da applicare per sbloccare i due diversi finali disponibili all’interno di Resident Evil 7: Biohazard oppure, molto più semplicemente, permette a chi ha già finito il gioco e vuole concentrarsi su altro di visionare quello che non ha avuto modo di vedere all’interno del gioco, senza per forza di cose costringere il riavvio dell’intera esperienza ludica.

Che sia dunque alla vecchia maniera o con la nuova tecnologia del Playstation VR, non abbiate (troppa) paura a giocare il titolo di casa Capcom: ci siamo noi a tenervi per mano!

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.