Stasera casa Mika è proprio una “bella frociata”. Parola di Virginia Raffaele

La casa di MIka è un mondo flower power con coinquilini da sogno e tanta, tantissima musica live.

12
CONDIVISIONI

Stasera Casa Mika è uno di quei programmi che finché non li vedi, non credi possano esistere davvero sulla tv italiana. Specialmente, forse, su una delle reti del servizio pubblico, Rai 2, appunto. Un one man show coi fiocchi che, anche grazie alla fantasmagorica mole di ospiti di livello, da Luca Zingaretti a Monica Bellucci, tiene incollato alla tv lo spettatore, riuscendo in un’impresa a cui la televisione, da una buona decina d’anni se non di più, sembrava aver deciso di rinunciare: quella di far sorridere, sì, ma anche riflettere, pensare. Al futuro, a se stessi, all’amore personale e a quello universale. La storia di Carolina, prostituta che ha ispirato una delle hit più dancefloor di Mika, Love Today, è una sintesi perfetta di come temi forti possano essere trattati con la giusta leggerezza in televisione, tra gli occhioni emozionati ed empatici (ma mai finti o forzati) di Mika e un enorme cuore in studio, come centro di una scenografia che ha portato Virginia Raffaele, altra ospite di peso della serata, a dire, guardandosi intorno: “Oh, ma lo sai che è proprio bella ‘sta frociata?“.

E di questi tempi Stasera Casa Mika è proprio una “bella frociata“,Virginia Raffaele ha ragione, una casa superkitsch che sembra uscita dal mondo delle favole, un po’ come la casa di pan di zucchero della strega di Hansel e Gretel dove, le good vibes di Mika riescono a trasformare la strega in una bellissima Monica Bellucci entrata in studio non certo calcando un tappeto rosso e nemmeno scendendo un’importante scalinata: l’attrice è infatti sbucata fuori, all’improvviso, da un frigorifero. “Io ho fatto tantissime cose in vita mia ma questa è la prima volta che mi capita“, ha ridacchiato lei, sorridendo. Cioè, sorridendo. Mika è riuscito a far increspare entrambi gli angoli della bocca alla Bellucci, forse la star all’apparenza più rigida e impostata del cinema italiano. Ah, e durante una prova di cucina (ma ve la sareste immaginata mai voi colei che diede volto e corpo a Malena tra i fornelli?) il matto mattatore di Stasera Casa Mika è riuscito a farle fare addirittura questo:

Con un caro saluto a tutti gli eterosessuali d’Italia, ciao.

Le ospitate, dicevamo, hanno avuto un loro senso all’interno dello show, questo significa che per una volta gli autori di un programma (e questi autori, davvero, chi scrive vorrebbe abbracciarli fisicamente uno a uno) hanno pensato di scrivere un momento televisivo che fosse ad hoc per ognuno di loro, senza appiattire i contenuti rendendoli uguali per tutti o, ancor più brutalmente, buttarla in caciara che tanto “fa share”.

C’è stata la reunion tra Morgan e Mika post X Factor, i due colleghi ma soprattutto amici si sono esibiti su un grande prato di margherite bianche interpretando Across The Universe dei Beatles con superlativa chiosa del buon Marco Castoldi che, abbracciando il proprio sodale, dice: “Finché c’è un legame, non esiste oblio“.

Più avanti, nel corso del programma, verrà detto che “In fondo l’amicizia non è che l’amore travestito” e ieri sera, 22 novembre 2016, ce ne è stata data prova. Ad esempio con l’ospitata di Raphael Gualazzi, eccellente e timidissimo pianista. La sua “chiacchierata” con Mika è stata un colpo di genio autoriale da togliersi il cappello: il conduttore, perché ormai possiamo a buon diritto chiamarlo così, ha provato a parlare con lui di musica ma, vedendo la sua estrema timidezza e provando una spontanea ed empatica tenerezza per lui, ha risolto un momento tv che rischiava di diventare piatto e poco interessante con un’intervista presto diventata poesia in musica:

A te non piace tanto parlare, vero? Bene, allora facciamo così: ti va di rispondere alle mie domande suonando il tuo pianoforte?

E così abbiamo “ascoltato” il primo ricordo d’infanzia di Raphael, la prima volta in cui è innamorato e quella in cui ha fatto l’amore.

Ed è proprio l’amore ad essere parola chiave e cardine di uno show dai buoni sentimenti quasi mai melensi o sbattuti in faccia con la tipica “violenza” a cui la televisione fin troppo spesso ci ha abituati. Ci sarebbero ancora così tante cose da scrivere su Stasera Casa Mika, ma ce la sentiremmo di chiudere in salotto, con Mika e Luca Zingaretti sul divano. L’attore ha tradotto in italiano una canzone poco conosciuta del cantante di Grace Kelly, Good Wife, declamandone il testo come fosse una poesia. Il brano parla di un amore non corrisposto e, soprattutto, mai rivelato per mancanza di coraggio, nascosto sotto le mentite spoglie dell’amicizia più platonica:

Tu non saprai nulla. E diventeremo vecchi.

E mentre noi sentiamo di aver raccolto un sacco di informazioni, anzi, di emozioni in più su cosa sia questa maledetta cosa che la gente si ostina a chiamare “amore”, che sì, senza dubbio è pure “una bella frociata” in fin dei conti, abbiamo perfino avuto l’ancora più incredibile sensazione che la tv, per una sera, non stesse invecchiando.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.