Criminal Minds 12×02 (non) saluta Hotch: Thomas Gibson ha avuto un degno addio? (Sondaggio)

L'episodio 12x02 di Criminal Minds è stato teatro dell'uscita di scena di Aaron Hotchner e di Thomas Gibson, ma l'addio è stato criticato da molti

14
CONDIVISIONI

Se i fan di Criminal Minds stentavano ancora a crederci, l’episodio 12×02 ha messo definitivamente la parola fine al sodalizio tra la serie di CBS e l’attore Thomas Gibson: in “Sick Day”, trasmesso negli Stati Uniti mercoledì 5 ottobre, Aaron “Hotch” Hotchner ha fatto la sua ultima apparizione.

Sin dallo scorso agosto, da quando cioè Gibson è stato licenziato da CBS per un alterco sfociato in violenza fisica con uno degli autori di Criminal Minds, aleggiava nell’aria un interrogativo: in che modo giustificheranno l’abbandono di uno dei pilastri della serie, presente sin dalla prima stagione?

La risposta data dall’episodio 12×02 è stata un po’ deludente: semplicemente, non c’è stato nessun addio. Niente saluti, niente scuse del tipo “Voglio concentrarmi sul lavoro, mi prendo una pausa dall’FBI”, niente morti improvvise: se non sapessimo del licenziamento di Gibson, probabilmente ci aspetteremmo di rivedere Hotch nel prossimo episodio.

L’ultima scena di Thomas Gibson ha infatti del surreale, dato che vede semplicemente Hotch suggerire a J.J. (A.J. Cook) di prendersi delle ferie dopo un caso particolarmente scioccante per lei, e al rifiuto dell’agente insistere con un perentorio “Non è una domanda”.

Pare quindi che a nel prossimo episodio sarà compito di uno dei membri della squadra spiegare agli altri – e al pubblico – perché non vedremo più Hotch al lavoro, ma in realtà c’è un’ipotesi ben peggiore: può anche darsi che l’abbandono di Gibson non venga giustificato, e che tutto continui semplicemente senza di lui.

Come prevedibile, i fan sono insorti: secondo un sondaggio indetto da Entertainment Weekly, il 91% dei votanti non crede che Hotch abbia avuto un degno addio, e leggendo i commenti si nota come sia opinione comune che, nonostante l’episodio di violenza che lo ha visto protagonista, Thomas Gibson ha dedicato dodici anni della sua vita a Criminal Minds, e che per questo meritasse senz’altro un’uscita di scena degna di questo nome.

Voi cosa ne pensate? Avete visto l’episodio? Fateci sapere rispondendo al nostro sondaggio, o lasciandoci un commento.

[poll id=”240″]

Commenti (1):

Luisa

Io penso che un ritorno di Hocner sarebbe la cosa migliore che può capitare in criminal mind, senza di lui la serie ha perso molto, e credo che gli autori potrebbero rendergli giustizia facendolo ritornare, non voglio togliere nessun merito a Prentiss ma se prima completava la squadra ora non la vedo adeguata al posto di Hocner.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.