Patrick Dempsey ricorda il meglio di Grey’s Anatomy, il gusto della scoperta (video e foto)

Patrick Dempsey parla di Grey's Anatomy e della morte di Derek: intervista a Londra alla première di Bridget Jones's Baby

137
CONDIVISIONI

Durante la presentazione di Bridget Jones’s Baby a Londra in anteprima mondiale, Patrick Dempsey ha avuto modo di tornare sull’argomento Grey’s Anatomy: a margine della première del film, tra le numerose interviste rilasciate alla stampa, l’ex interprete di Derek Shepherd si è ritrovato inevitabilmente a rispondere a domande legate alla sua più longeva esperienza professionale. E non si è certo tirato indietro, nonostante alla prima domanda sia parso rassegnato all’idea di doverne parlare ancora.

Dopo aver lasciato la serie al termine dell’undicesima stagione con la morte in un incidente d’auto del suo personaggio, Dempsey non ha parlato di Grey’s Anatomy per diverso tempo, salvo rispondere a poche sporadiche domande: dopo oltre un anno dall’addio al cast, che sembra aver portato con sé la rottura dei rapporti un tempo idilliaci con la costar Ellen Pompeo, ora l’attore sembra affrontare l’argomento in modo sereno e distaccato, pur ricordando quanto peso abbia avuto per la sua carriera la lunga permanenza nel medical drama ABC.

Parlando della fine del suo personaggio, che ha deluso molti per il modo in cui è stata scritta ed editata, ormai Dempsey preferisce usare una punta di ironia: “Una storyline pazzesca. Saresti scioccata dal sapere quante persone ne sono rimaste devastate: penso che molti di loro non l’abbiano superato ancora!” ha dichiarato col sorriso l’ex McDreamy, trovando una sponda nella sua intervistatrice che ha ipotizzato l’ingresso in terapia di molti spettatori di Grey’s Anatomy dopo la morte del suo personaggio. “Ancora mi chiedono di ritornare in vita e tornare nello show, ma credo che sfortunatamente per lui sia ormai sia trapassato” ha aggiunto Dempsey.

Alla domanda sul suo episodio preferito, l’attore ha risposto puntando sul primo in assoluto, affrontato come un’avventura al buio senza immaginare la grande sorpresa che sarebbe arrivata poco dopo, ovvero l’incredibile riscontro di pubblico su ABC che si è perpetrato per oltre un decennio: “Il mio episodio preferito? Non è facile dirlo, abbiamo girato ben 250 episodi in 10 anni: credo che il mio preferito sia il pilot, perché non sapevamo cosa sarebbe accaduto dopo, c’era il gusto della scoperta. Quando l’ho visto per la prima volta ho pensato che sembrasse incredibile e che fosse meraviglioso essere parte di un gruppo così forte. L’intera prima stagione credo fosse qualcosa di speciale“.

Nato come un riempitivo del palinsesto di ABC di metà stagione, Grey’s Anatomy si è rivelato un incredibile successo di pubblico ben oltre le aspettative della sua creatrice Shonda Rhimes e del cast: “Girammo l’intera prima stagione e non avevamo idea di cosa sarebbe accaduto, io pensavo che mi sarei dovuto trovare un altro lavoro, c’è sempre un certo caos quando si gira, una grande incertezza. Non si sa mai come sarà il risultato finale nel suo insieme. Quando andò in onda e fece un ottimo risultato, la successiva stagione fu una corsa incredibile: eravamo tutti molto grati di questa opportunità, per me è stato memorabile“.

Cast and crew celebrate the release of Bridget Jones's Baby at a star-studded premiere in London's Leicester Square.

Pubblicato da Working Title su Martedì 6 settembre 2016

Patrick Dempsey ha sfilato sul red carpet a Londra, firmando autografi e rispondendo alle domande dei giornalisti, insieme a Renée Zellweger, Colin Firth, la creatrice e produttrice esecutiva Hellen Fielding e il resto del cast artistico di Bridget Jones’s Baby. Il film sarà nelle sale italiane dal 22 settembre.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.