Nuovo aggiornamento per il jailbreak iOS 9.3.3: le novità da Pangu oggi 28 luglio

Analizziamo più da vicino le migliorie che il team di sviluppatori ha assicurato al suo tool

7
CONDIVISIONI

Sono novità interessanti quelle che emergono questa mattina per tutti coloro che seguono sempre con interesse le vicende del jailbreak iOS 9.3.3. Oggi 28 luglio, infatti, dal team Pangu giunge un nuovo aggiornamento per il tool che sta facendo parlare tanto di sé in questi giorni, nonostante il pubblico lo possa scaricare nella semplice versione semi-untethered. Insomma, ad ogni riavvio di un iPhone o di un iPad in proprio possesso, dovrete rifare la stessa procedura.

Una premessa è d’obbligo. L’aggiornamento di cui vi parlo oggi non consentirà di scaricare un jailbreak iOS 9.3.3 untethered, così come vorrebbero milioni di utenti fedeli al marchio Apple, ma allo stesso tempo è utile per dimostrare che lo staff di Pangu sta lavorando costantemente per rendere migliore la sua esperienza di utilizzo. Magari arrivando in tempi più o meno ristretti allo step che ho menzionato in precedenza.

L’aggiornamento in questione, fondamentalmente, riguarda soprattutto coloro che hanno riscontrato un problema con gli iPad Pro e con iPod touch 6G, visto che i modelli in questione ora consentono di eseguire in modo corretto la procedura di sblocco al contrario di quanto emerso in questi giorni. Pangu ha confermato che, almeno per ora, è necessario utilizzare un PC per portare a termine la procedura di installazione dello stesso tool.

Resta la certezza che gli sviluppatori non hanno allentato la presa per questo progetto e che a stretto giro potrebbero esserci delle novità importanti per coloro che sono alla ricerca del jailbreak iOS 9.3.3 nella sua versione untethered. Sotto questo punto di vista su Twitter non sono giunti ancora indizi, ma come sempre l’invito è quello di restare aggiornati sulle nostre pagine. Intanto avete già provato l’aggiornamento trapelato proprio in queste ore per il tool concepito da Pangu?

Commenti (8):
Gabriele Ceresa

Non rilevo nessun malfunzionamento ne problema col jail del 9.3.3… a personalmente le app della banca vanno cosi come i pagamenti tramite carta di credito.. testato su iPhone 6 Plus 128gb, iPhone 6S Plus 128gb, iPad Air Cellular 128gb, iPad Air 2 Cellular 128gb, iPad Pro 9.7 Cellular 128gb e iPad Pro 12.9 Cellular 256gb

ludi

Non istallate Jailbreak, non funziona più niente, Gestione Banca, Carte di credito pagamenti con iphone. Io personalmente l’ho tolto subito, in quanto penso non sia sicuro, se la banca vede che e installato il Jailbreak, chissa’ chi puo’ impossessarsi del nostro iphone.

Sergio Fara

Quindi per i possessori di IPhone 5 come me, speranza per il jaulbreak saranno nulle!!!! questa di che per me è una ingiustizia , anche perché non mi pare che l’iPhone 5 sia un telefono datato!!!!!

    Andree

    Purtroppo l’iPhone 5 è un sistema a 32 bit, e per ora il Jailbreak è SOLO per i dispositivi a 64 bit, quindi dal 5S in poi, io ho il 5S e mi ritengo fortunato, ho levato il JB perché non c’erano molti TWEAK..ora aspetto che ne esca uno fatto meglio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.