Recensione ASUS ZenFone Max, oltre la batteria c’è molto di più

La nostra recensione ASUS ZenFone Max ha evidenziato un ottimo prodotto, da tenere in alta considerazione

38
CONDIVISIONI

Tutti pronti per la recensione ASUS ZenFone Max, un device poco chiacchierato, ma che meriterebbe un posto di rilievo all’interno della gamma, fosse solo anche per la mega batteria che lo accompagna (ne parleremo più diffusamente nel paragrafo dedicato, preparatevi perché ne leggerete delle belle).

Andiamo avanti con la nostra recensione ASUS ZenFone Max.

La confezione non è male affatto, caratterizzato sul laterale da una serie di intagli sferici sovrapposti che mettono in risalto le maggiori qualità del terminale. Il contenuto? Un caricabatteria da muro con uscita di appena 1 A (la ricarica del device è molto lenta, è bene lo sappiate), un cavo OTG, un cavo dati micro USB, un paio di auricolari ‘in ear’ con tre diverse dimensioni di adattatori in gomma e libretto con istruzioni rapide.

HARDWARE

Dimensioni e peso: 156 x 77.5 x 10.55 mm mm, 202 gr.
Display: IPS da 5.5 pollici con risoluzione HD (1280 x 720 pixel, 267 ppi);
SoC: Qualcomm Snapdragon 410 MSM8916 (ARM Cortex-A53, 1200 MHz Quad Core con GPU Qualcomm Adreno 306, 400 MHz);
RAM: 2 GB LPDDR3 (533 MHz);
Memoria interna: 16 GB (espandibile tramite microSD fino a 64 GB);
Fotocamera: principale da 13 MP con focus laser, Dual Flash e registrazione video 1080p 30fps, e frontale da 5 MP (apertura f/2.0);
Batteria: 5000 mAh non removibile;
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, Bluetooth 4.0, GPS, A-GPS, LTE, USB 2.0 OTG, microUSB, Dual SIM (micro SIM);
OS: Android 5.0.2 Lollipop con interfaccia ASUS ZenUI 2.0;
Sensori: accelerometro, prossimità, giroscopio, bussola.

DESIGN E MATERIALI – 6
Inutile prendersi in giro, non parliamo di un device maneggevole, vista soprattutto la capienza della batteria. Se tanto mi da tanto, chiaro che bisogna fare i conti con dimensioni più che generose, che, in ogni caso, riescono a mascherarsi molto bene. Lo spessore, in particolare, lo si avverte poco (probabilmente grazie alla cover posteriore, che sembra quasi spiovere lungo i lati). Buona davvero l’ergonomia al netto di lunghezza, larghezza e profondità (sarà soprattutto per via del grip offerto dal retro in simil pelle). Assemblaggio senza infamia e senza lode, merita di certo la sufficienza.

DISPLAY E VISUALIZZAZIONE – 6
Uno schermo che compie il proprio mestiere come meglio può, c’è sicuramente di peggio. Purtroppo, il sensore di luminosità ha manifestato la tendenza di mantenerlo su tonalità un po’ scure. La luminosità in generale non ci è parsa troppa soddisfacente. Meglio, invece, i dettagli. Nel complesso, trattandosi di un IPS da 5.5 pollici HD, il pannello si difende discretamente (per quello che costa il device, non potevamo aspettarci di meglio).

PRESTAZIONI – 6.5
Non è un fulmine di guerra, questo è chiaro, ma per la categoria cui appartiene ha dimostrato cose discrete. Siamo riusciti ad eseguire le nostre principali operazioni quotidiane senza fatica. Certo, le app più pretenziose impiegano un po’ di tempo in più ad aprirsi, ma rientriamo comunque nella media della fascia in questione. Non si registrano problemi nel far girare anche giochi non propriamente leggeri. Tutto sommato sentiamo di consigliarlo, non dovreste pentirvene.

AUDIO E ALTOPARLANTE – 6
Nulla da dire, funziona perfettamente, almeno per quanto riguarda la capsula auricolare (meno l’altoparlante). Il volume è abbastanza alto, non malvagia l’emissione negi ambienti esterni (un po’ di distorsione c’è, ma è cosa lecita). Chi ha parlato con noi non si è mai lamentato circa la qualità della nostra voce, rimasta impeccabile grazie alla tecnologia di riduzione dei rumori di fondo.

BATTERIA – 8
L’unità da 5000 mAh è un qualcosa di straordinario, non esageriamo nel dirvi che non si era mai visto nulla del genere. In utilizzo intenso (ci siamo impegnati proprio tanto a spremerlo come un limone, ma alla fine ha vinto il device), abbiamo totalizzato due giorni interi con un solo ciclo di ricarica, autonomia che può dirsi tranquillamente raddoppiata in caso di uso più moderato (ci può stare, non stiamo dicendo una baggianata, potete crederci). Peccato per i tempi di ricarica, davvero impietosi: per via del caricabatteria incluso con uscita di appena 1 A, il device impiega circa 5 ore per arrivare da 0 a 100 %.

RICEZIONE e QUALITÁ DELLE CHIAMATE – 6.5
Tutto bene, non abbiamo registrato cali di segnale, rimasto intatto in tutte le zone che siamo soliti frequentare (Napoli e Provincia). Non avrete problemi di questo tipo se deciderete di comprare il terminale, potete stare tranquilli.

FOTOCAMERA – Voto 7
Vi dirò, il comparto fotografico mi ha piacevolmente stupito, non lo credevo capace di sfornare scatti tanto definiti (almeno in condizioni di buona illuminazione, la situazione peggiora chiaramente quando c’è poca luce, dove si può scorgere un po’ di rumore). Potrete regolare manualmente, e con grande facilità, l’esposizione ed il bilanciamento del bianco e dei colori. Bene la macro, e non malaccio nemmeno i selfie, una nota che non dispiacerà affatto agli amanti degli auto-scatti.

SOFTWARE – Voto 6.5
Completo, questo è probabilmente l’aggettivo giusto per descrivere il software dell’ASUS ZenFone Max. Il device, sin dalla prima accensione, mette a disposizione dell’utente tutti gli strumenti utili ad un’esperienza di utilizzo più che soddisfacente. Nonostante il pacchetto così ricco, il telefono sembra rispondere bene, senza tentennamenti (di per sé questa è già buona cosa). Ottima anche la personalizzazione, che consente di modificare ogni elemento in blocco con l’impostazione di questo o quel tema, oppure solo qualche porzione del launcher, a seconda dei gusti personali. Molto utili anche le gesture a schermo spento (potrete eseguire alcune applicazioni senza accendere il display) e la modalità per l’utilizzo con una sola mano (i 5.5 pollici non sono comodi a tutti, giusto ampliare l’offerta).

PREZZO E DETTAGLI DI VENDITA – Voto 7
Il device ha messo piede in Italia nei primi mesi del 2016, andando per la maggiore soprattutto vista l’ampia batteria inclusa (non capita tutti i giorni di poter contare su un’unità da 5000 mAh, non ci stancheremo mai di ribadirlo). Il prezzo non è affatto un problema, potrete reperire il terminale anche soto ai 200 euro (la migliore offerta online è di tinydeal.com, che lo propone a 143.32 euro con spedizione gratuita, fate le vostre verifiche e valutate al meglio la proposta).

CONCLUSIONI
Non potreste davvero chiedere di più all’ASUS ZenFone Max: non è solo la batteria a fare la differenza, da sola non potrebbe bastare a convincere gli utenti a puntarci. Bene anche la fotocamera, il display, le prestazioni ed il software. Difficilmente riuscirete a trovare un phablet migliore a questo prezzo. La nostra recensione ASUS ZenFone Max pare essere giunta a conclusione.

PRO
– Batteria
– Fotocamera
– Display
– Software
– Segnale
– Prezzo

CONTRO
– Dimensioni
– Ricarica troppo lenta
– Materiali non troppo pregevoli
– Mancata retroilluminazione dei tasti

VOTO FINALE – 7

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.