Destinazione Giffoni Film Festival. Gli Optima Erasmus Students anche quest’anno tra i membri del Dream Team

Si rinnova per il secondo anno consecutivo la partecipazione degli OES al Giffoni Innovation Hub

13
CONDIVISIONI

Destinazione Giffoni, questo sembra un gioco di parole casuale invece le “Destinazioni” sono proprio il tema del Giffoni Film Festival 2016.
Ma non c’è destinazione o meta che si raggiunga senza affronatre un vaggio, che sia questo individuale o collettivo, materiale o introspettivo, e i nostri Optima Erasmus Students, che parteciperanno al Giffoni Inovation Hub, sono proprio reduci da uno dei viaggi più importanti e formativi della loro vita: l’Erasmus. I nostri OES: Dario Rizzo, Fabio Partipilo, Ruxandra Grigoras, Ariadna Matabosch Reixach e María Borrego Algarra, accompagnati da due tutor d’eccezione Mario Cimmino e Andrea Censoni (OES edizione 2015 e membri del Dream Team di GIH), sono pronti a rifare le valigie per questa nuova destinazione che è Giffoni Innovation Hub. In fin dei conti, cosa c’è di meglio del cinema, dell’arte e della condivisione di una nuova esperienza per riempire il loro bagaglio di nuovi stimoli e nuove conoscenze? L’incontro tra Optima Italia e Giffoni Innovation Hub nasce proprio con l’obiettivo di dare ai nostri OES la possibilità di vivere un’esperienza formativa unica e irripetibile, salendo sul treno Giffoni e partecipando a una delle manifestazioni culturali più importanti a livello nazionale e internazionale, come addetti ai lavori.
Infatti lo scorso anno i nostri ragazzi, parte integrante del Dream Team, hanno contribuito a portare a termine il progetto “Play for Inclusion” che prevedeva la realizzazione del videogioco Kibu, atto a favorire lo sviluppo delle capacità cognitive dei bambini, o ancora il progetto Tuwa un gioco per aiutare i bambini ad avvicinarsi alle tematiche della tutela ambientale. Quest’anno, invece, gli OES non lavoreranno a progetti predefiniti ma svilupperanno nuove soluzioni (prodotti, format, eventi) in linea con il brand Giffoni e con il suo target. Il Lab 2016 si focalizzerà prima sulla creazione di un progetto, per poi formare un team che lo renderà commercializzabile nei sei mesi successivi. Il team sarà supportato da coach esperti come G. Covone, M. Meola e A. Avagliano del collettivo “Startitude” e inoltre saranno presenti diversi mentor che realizzeranno workshop su tematiche funzionali allo sviluppo del progetto. Questa è una nuova occasione fornita da Optima Erasmus ai nostri OES, una possibilità di crescita per acquisire nuove competenze e capacità che contribuiranno ad arricchire il loro “bagaglio”. Insomma, siamo ai blocchi di partenza, questo viaggio inizierà il prossimo 15 luglio, la destinazione è Giffoni, poi chissà…

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.