Dopo iOS 10 beta 2 subito iOS 9.3.3 beta 5, cosa aspettarsi per i prossimi giorni?

iOS 9.3.3 beta 5 ultima release ufficiosa prima della versione pubblica?

iOS 10 beta 2 ha fatto la propria comparsa da nemmeno un paio di giorni, dopo un po’ di ritardo che aveva lasciato tutti con il fiato sospeso. C’è stata grande attesa per la seconda build ufficiosa della prossima major-release della mela, che ha portato con sé alcune migliori, più o meno incisive. Ne hanno giocato iPhone 6S, SE, 6, 5S, 5C e 5, i cui possessori più smaliziati hanno provveduto ad installarla facendo i dovuti riscontri sul lavoro svolto dagli ingegneri al servizio della mela morsicata.

Cosa dire? Tutto bello, tutto particolare, ma tornando ai giorni nostri? Da qualche ora è stata rilasciata la iOS 9.3.3 beta 5, disponibile sia per gli sviluppatori che per i tester pubblici. La release non apporta nulla di particolarmente innovativo a livello di funzionalità aggiuntive, ma solo una serie di correzioni non meglio specificate che dovrebbero contribuire in modo pressoché significativo ad aumentare la qualità delle precedenti iterazioni.

Chi interessato, potrà scaricare iOS 9.3.3 beta 5 a bordo del proprio iPhone 6S, 6, SE, 5S, 5C, 5 e 4S attraverso la sezione Apple dev (sempre che abbiate un account sviluppatore regolarmente registrato), oppure provvedere al download del pacchetto via OTA (Over-The-Air), sempre che il vostro profilo sia adibito all’installazione della suddetta mediante l’apposita configurazione.

Detto questo, è presto per potervi parlare dei primi feedback. Chissà che iOS 9.3.3 beta 5 non sia l’ultima release ufficiosa prima della versione pubblica (è presto per dirlo con certezza, ma continuiamo a sperarci fino a prova contraria). Quanti di voi la installeranno per avere un quadro più completo della situazione? Fatto passare qualche giorno, ritroviamoci qui per parlare della sua resa, così da dare indicazioni più precise agli altri utenti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.